ESCLUSIVA – Colonnese: “Ecco cosa sta pagando l’Inter. Eriksen? Ricorda Mendieta!”

Articolo di
18 Novembre 2020, 14:00
Francesco Colonnese Inter Francesco Colonnese Inter
Condividi questo articolo

Colonnese, ex difensore dell’Inter dal 1997 al 2000, intervistato in esclusiva ai microfoni di Inter-News.it ha parlato principalmente dei problemi difensivi della squadra allenata da Conte, facendo riferimento anche alla crescita di Bastoni. Si è poi espresso su Inter-Torino, la questione Eriksen e le polemiche sulle nazionali.

DIFESA IN DIFFICOLTÀFrancesco Colonnese, ex difensore dell’Inter, in esclusiva ai nostri microfoni ha parlato dei problemi difensivi della squadra allenata da Antonio Conte: «In questo momento i gol subiti dall’Inter sono nati spesso da errori individuali, non di reparto. Conte deve cambiare qualcosa? L’Inter deve migliorare solo nella concentrazione perché difensivamente sono tutti fortissimi. La squadra sta pagando in questo momento alcuni cali di concentrazione che fanno la differenza. Conte non deve cambiare nulla perché ha questa idea di calcio che gli ha portato dei risultati ovunque è stato. Aleksandar Kolarov e Danilo D’Ambrosio in difficoltà? Non sono dei titolari ma dei sostituti di ruolo. I giocatori titolari dovrebbero essere Milan Skriniar e Alessandro Bastoni. Diego Godin cessione sofferta? No, perché avevano già deciso di cederlo. Ora in quel ruolo la squadra è comunque coperta».

SU BASTONI – Colonnese, sempre facendo riferimento alla difesa, parla della crescita del giovane Bastoni, protagonista di un’ottima prestazione mostrata anche con la maglia dell’Italia: «Bastoni è un grande giocatore, è migliorato molto. Difensivamente è diventato più cattivo, già si intuivano le sue qualità da giovane. Ormai penso che nel giro di poco diventerà uno dei difensori italiani più forti in circolazione. È ormai un giocatore collaudato: può giocare a tre o a quattro, è uno dei migliori».

CONTRO IL TORINO – Colonnese parla del prossimo impegno in Serie A contro il Torino, con diverse difficoltà a centrocampo e il possibile impiego di Radja Nainggolan: «Le insidie sono sempre le stesse dopo la sosta per le nazionali. I giocatori viaggiano e ci potrebbe essere un po’ di stanchezza o calo di concentrazione. L’Inter però è una squadra più forte e solida rispetto il Torino che viene da un momento difficile. Nainggolan titolare? Voleva andar via, aspetta ancora di giocare la sua chance. Marcelo Brozovic non ci sarà, Stefano Sensi non è ancora al meglio però l’Inter ha i sostituti. Nainggolan potrebbe quindi trovare spazio: deve dimostrare di essere pronto».

LE NAZIONALI – Colonnese parla della polemica legate alle nazionali sollevata anche da Giuseppe Marotta (vedi articolo): «Romelu Lukaku convocato dal Belgio e le polemiche sulle nazionali? Tutte le squadre sono in difficoltà, è così per tutti. Ci vorrebbe che cambiasse tutto ma ormai è difficile. Ormai determinati impegni sono satti presi. Quella di Marotta è una lamentela giusta, ma che non porterà a nessuna soluzione alternativa».

DIFFERENZA DI RENDIMENTO – Colonnese esprime un suo parere riguardo la differenza di rendimento di due giocatori in particolare: «Christian Eriksen e Arturo Vidal meglio in nazionale? Vidal gioca nel Cile e riesce a giocare bene nel suo ruolo e riesce a far meglio, però anche con l’Inter spesso è stato sfortunato, penso che sia più un momento di sfortuna. Eriksen non ha ancora trovato il suo spazio, non riesce a trovare un rendimento costante in Italia. Mi ricorda Gaizka Mendieta, mio ex compagno alla Lazio: era il miglior giocatore in Europa a centrocampo, ha fatto fatica a inserirsi. Penso che sia dovuto più un problema di adattamento al calcio italiano».

SU HANDANOVIC – Colonnese conclude in breve parlando del momento di difficoltà di Samir Handanovic: «Per ora sta attraversando un momento difficile, ma ha sempre fatto parate strepitose. Al momento non si discute».

Si ringrazia Francesco Colonnese per la disponibilità mostrata nell’intervista. La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è consentita solo previa citazione della fonte (Inter-News.it) e inserendo il link al contenuto originale.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.