Inter, Darmian è una minestra riscaldata? Ecco cosa cerca Conte

Articolo di
5 Settembre 2020, 09:41
Matteo Darmian Matteo Darmian
Condividi questo articolo

Secondo le ultime indiscrezioni, Matteo Darmian sarebbe vicinissimo all’Inter. Tra i nerazzurri e il Parma sono in atto manovre di mercato globali e consistenti che giustificano il rapporto tra le due società. Ma Antonio Conte ha davvero bisogno di un calciatore così?

ANCORA UTILE? – Piovono conferme per Matteo Darmian all’Inter. Nella giornata di ieri la situazione aveva delineato i propri contorni (vedi articolo), ma le radici di un eventuale acquisto vanno cercate ben più in profondità. Il ritorno dell’ex terzino del Palermo in Italia, dal Manchester United, probabilmente aveva una targa nerazzurra già ben visibile un anno fa. In cuor suo, Darmian stesso sperava di poter tornare utile al grande palcoscenico del nostro campionato. Il Parma, dunque, sarebbe stato una specie di pista di decollo. Ma in Emilia-Romagna, del vecchio leader del Torino, si è vista giusto qualche sfumatura.

DUTTILE – E allora per quale motivo l’Inter dovrebbe prenderlo? Volendo lasciare da parte, solo per un momento, dietrologia e diplomazia, Darmian rimpolperebbe la batteria di difensori ibridi, appena arricchita con Aleksandar Kolarov (QUI le ultime sul suo arrivo). L’ex United può giocare da quinto a destra, dopo che i nerazzurri hanno già preso Achraf Hakimi (vedi articolo) e stanno cercando di piazzare Antonio Candreva. La rivoluzione delle gerarchie in fascia potrebbe creare concorrenza con Danilo D’Ambrosio, che nella cavalcata europea si è imposto di prepotenza come titolare. Se è vero che Darmian non garantirebbe significativo plusvalore tattico a questa Inter, allora è probabile che i nerazzurri siano rimasti impigliati in giochini d’altro tipo.

FIDUCIA A TEMPO – Difficile e spigoloso interpretare eventuali accordi relativi a sessioni di mercato passate. Di certo, l’Inter acquisterebbe Darmian nel momento storico in cui, forse, ne ha meno bisogno. Questo è uno dei motivi per cui una schiera di tifosi nerazzurri è insorta sui social nelle ultime ore contro l’acquisto del classe ’89. Cercando di tenerci a distanza dalla palude dei complottismi, potrebbe non essere un mistero che l’Inter abbia un accordo verbale col Parma da dover mantenere. D’altronde, i rapporti tra i due club sono più che ottimi e la sinergia si alimenta anche con la diplomazia. Questo non nega che l’Inter abbia bisogno di interventi urgenti in altre zone di campo. L’impatto economico di Darmian, in ogni caso, non dovrebbe essere troppo gravoso. Se Conte apprezza e approva, avendolo avuto anche in Nazionale in quel magico europeo, un penny sull’ex Torino potrebbe essere un boccone meno amaro da ingerire.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE