Mondo Inter

Piccinini: “Inter, errore grave. Wanda Nara ingenua, ma su Icardi troppo”

Ospite di “Sky Calcio Club”, il giornalista Sandro Piccinini non prende le parti dell’Inter nella questione con Mauro Icardi. Secondo lui sarebbero stati errori da parte di tutte e tre le componenti, inclusa ovviamente Wanda Nara, ma la società avrebbe esagerato nella reazione.

INTER MANO PESANTE«A me è sembrato che in questa vicenda un po’ tutti hanno sbagliato qualcosa: la signora Wanda Nara con qualche tweet e qualche intervento TV in un momento delicato come quello del rinnovo, Mauro Icardi poi non rispondendo alla convocazione, ma l’errore più grave è stato della società. Ha ingigantito la vicenda, togliere la fascia è gravissimo: io di casi Icardi ne ho visti cento, guardacaso queste complicazioni nascono quando c’è un rinnovo. Quasi sempre questi attriti e queste discussioni nascono quando c’è un rinnovo di contratto in ballo. In questo caso lei ha svolto il suo lavoro da agente, ora noi forse ci sorprendiamo perché è una bella donna, ma Mino Raiola e gli altri agenti quante frecciate e quante polemiche hanno rivolto alle società e agli allenatori? Io ricordavo prima il fratello di Gonzalo Higuain su Aurelio De Laurentiis: i battibecchi, soprattutto in fase di rinnovo contrattuale, ci sono sempre stati».

ECCESSIVO«Wanda Nara è stata molto ingenua, ma rispondere a Icardi e non a lei no: bastava convocare lei, chiederle un po’ di silenzio in attesa del rinnovo del contratto. Già fatto? Allora interrompi la trattativa, la società sarebbe stata più corretta facendo un comunicato e dicendo che in tale data si sono interrotte le negoziazioni fra Icardi e l’Inter per troppa distanza. In questo modo ognuno si fa un’idea, il giocatore è motivato a giocare bene per trovare una soluzione a fine campionato e si toglievano tutti i pretesti. Prima era il capitano e il giocatore più importante, improvvisamente diventa mercenario, traditore, poco professionale e dilettante: mi sembra un po’ troppo, mi è sembrata esagerata la reazione. Non discuto la sanzione, discuto togliere la fascia che è un gesto molto forte. La trattativa nessuno è obbligato, Icardi ha il diritto di chiedere venti milioni di euro e la società ha il diritto di dire che ne danno due, sono professionisti».

USCIRNE BENE«Certamente lui non ha gradito quelle esternazioni della moglie, però non poteva neanche pubblicamente andare troppo contro la signora. Ecco perché la società avrebbe dovuto avere un ruolo di mediazione: molti giocatori ci sono rimasti male, ma al tempo stesso non fai esplodere la questione della fascia, che è molto forte anche a livello personale. Qualcuno ci sarà rimasto male, ma se io sono la società sono più forte dei singoli. L’ha dimostrato con Icardi ma può dimostrarlo anche con gli altri giocatori: a metà stagione tu stai bruciando un patrimonio fondamentale con la società, se ne può riparlare a maggio. Premesso che ci sono stati degli errori, ma io parlo del grado della punizione che è stata esagerata: non dico che non ci sarebbe dovuto essere un intervento della società, ma è un po’ troppo. Magari lui voleva scusarsi coi compagni, però non gli hanno dato il tempo perché gli hanno tolto la fascia. Lei (Wanda Nara, ndr) è stata certamente ingenua e certamente ha commesso un errore, non discuto questo: discuto l’entità della reazione, levare la fascia è un umiliazione. Lui ha sentito di essere stato punito in modo eccessivo, la società deve tutelare il bene dell’Inter».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh