Pellegrini: “Icardi? Lo avrei dato alla Juventus per Dybala! Conte leader”

Articolo di
16 Marzo 2020, 15:54
Ernesto Pellegrini
Condividi questo articolo

Ernesto Pellegrini è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Maracanà”, in onda su “TMW Radio”. L’ex presidente dell’Inter, promotore di una lodevole iniziativa (vedi articolo), parla dell’emergenza Coronavirus ma anche di calcio. Di seguito le sue dichiarazioni

SOLIDARIETÀErnesto Pellegrini, ex presidente dell’Inter, parla della sua iniziativa benefica e svela un aneddoto: «In questo momento ritengo doveroso per un imprenditore essere di aiuto alla comunità tutta in momenti di difficoltà. E quindi ho fatto preparare trentamila pasti che la mia società porterà a domicilio di anziani, di persone che non si possono muovere da casa e sono in difficoltà. Persone che vivono in diciassette comuni lombardi. Questo mi fa contento. Io sono figlio di contadini quindi ho conosciuto le difficoltà della guerra ma soprattutto del dopoguerra. C’era fame alloraAnche e i giocatori dell’Inter sono in quarantena. Da oltre quaranta anni la mia società ha in gestione il ristorante della Pinetina e mi tocca portare i pasti anche ai giocatori dell’Inter. Ho ricevuto un messaggio da un giocatore che si complimentava per la qualità del servizio».

SCENARIO – Pellegrini non si sbilancia su quale potrebbe essere lo scenario migliore per la Serie A, ma di una cosa è certo: «Non esprimo un’opinione a riguardo perché qualunque opinione butti lì si rischia di sbagliare. Io credo che un campionato così non si possa assegnare, per quella che è la classifica. Non perché la Juventus non meriti, tutt’altro perché la prima è sempre la più forte però insomma soprattutto nei confronti della Lazio, ma anche dell’Inter che può giocarsi le sue chance, non sarebbe giusto. Oggi dobbiamo pensare alla salute di tutti noi italiani, quindi siamo tutti impegnati ad aiutarci l’uno con l’altro».

L’ex patron nerazzurro parla poi di mercato e differenze tecniche: «Se la classifica attuale rispecchia i veri valori? Ahimè da interista devo dire di sì. La Juventus ha dimostrato anche nei due scontri diretti di essere superiore all’Inter anche se l’Inter ha giocato un primo tempo buono ma nel secondo la Juventus ha prevalso. Ha due/tre giocatori di grandissima qualità, tipo Dybala che a me piace molto. Lo avrei preso sinceramente, se avessimo potuto. Se avrei fatto lo scambio Mauro Icardi-Dybala? Oggi è troppo facile dire di sì, penso che io lo avrei fatto anche a rischio che Icardi poi si fosse affermato come sta facendo al Paris Saint-Germain. E’ un grande giocatore, ha delle qualità immense. Purtroppo la situazione familiare è quella che è e questo è un po’ andato a discapito suo».

BILANCIO – Per finire, un commento sul lavoro svolto finora da Antonio Conte: «Il bilancio di Conte è largamente positivo. Conte non vi è dubbio che sia un leader, un trascinatore, una persona che conosce molto bene i giocatori, che cura i particolari e i dettagli anche fuori dal campo. È l’allenatore che ci voleva all’Inter, diamogli ancora più tempo. Farà grandi cose, ne sono convinto. Sergej Milinkovic-Savic all’Inter? Parleremo con Claudio Lotito (ride, ndr), lo conosco da tanti anni. E’ uno tosto, devo dire che mi ha anche un po’ sorpreso in positivo perché sapevo fosse tosto e molto impegnato ma non pensavo fosse così bravo».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE