Mondo Inter

Marelli: “Inter, Conte uno di noi! San Siro? Non si tocca. Lukaku…”

Durante la rubrica “Bar Sport” di “Radio Sportiva”, è intervenuto Tiziano Marelli, coautore di “Fedeli a San Siro” insieme a Claudio Sanfilippo e tifoso dell’Inter. Lo scrittore ha commentato anche il futuro di San Siro

CONTE MEGLIO DI GIAMPAOLOTiziano Marelli ha elogiato il nuovo allenatore Antonio Conte, con cui i tifosi sono subito entrati in empatia: «Lo sento come uno di noi, è il nostro allenatore e mi sembra più attrezzato rispetto a Giampaolo ad approcciare le partite».

NUOVI PROTAGONISTI NERAZZURRI – Marelli ha poi espresso un rapido parere sui nuovi acquisti dell’Inter, che si stanno imponendo come protagonisti: «Mi aspetto molto da Stefano Sensi, ma anche Nicolò Barella mi è piaciuto. Romelu Lukaku sembra un po’ un paracarro, ma quando parte riesce sempre a fare bene».

EMOZIONI A SAN SIRO – Infine, essendo coautore del libro “Fedeli a San Siro”, Marelli ha detto la sua anche sullo stadio di San Siro e sul suo futuro: «San Siro è un patrimonio dell’umanità, è assurdo andare a toccarlo. Non ha senso avere l’esigenza di cambiare stadio».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button