Mondo Inter

IFAB, cambia di nuovo la regola del fallo di mano: si torna in parte all’antico

Cambia di nuovo la regola del fallo di mano. L’IFAB, nel 135° meeting generale annuale, ha definito un’ulteriore modifica della regola numero 12. Entrerà in vigore dall’1 luglio, a meno che le singole federazioni non decidano di applicarla prima.

IL CAMBIO – L’interpretazione del fallo di mano ha sempre dato problemi, per la mancanza di coerenza nelle decisioni arbitrali. Motivo per cui oggi l’IFAB, nel suo 135° meeting generale annuale, ha di nuovo modificato la regola. Si torna al concetto base che non ogni contatto con il braccio o la mano è punibile. La dinamica del movimento torna a essere prioritaria per fischiare fallo. A seguito di questa scelta, è falloso quando un giocatore tocca volutamente il pallone col braccio o la mano, muovendo l’arto verso la palla, oppure aumenta il volume del corpo in maniera innaturale. Su quest’ultimo punto il criterio è che si punisce il tocco se la posizione del braccio o della mano non è conseguenza del (o giustificabile dal) movimento del corpo nella situazione specifica. Per quanto riguarda la segnatura di una rete confermato che non è possibile fare gol di mano, in qualsiasi modo. Tuttavia, a differenza di questa stagione, se c’è un tocco accidentale di mano o braccio un compagno che permette di segnare o di avere un’occasione da gol non sarà più considerato fallo.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button