Conte: “Inter, posso anche rinnovare! Lukaku e Lautaro Martinez vitali!”

Articolo di
14 Luglio 2020, 00:26
Conte-Sky
Condividi questo articolo

Antonio Conte dopo Inter-Torino, terminata 3-1 in rimonta per la sua squadra, ai microfoni di “Sky Sport” ha espresso tutta la sua soddisfazione per la vittoria, la conquista del secondo posto e il ritorno al gol di Lautaro Martinez. 

IN RIMONTAAntonio Conte dopo Inter-Torino parla della rimonta della sua squadra e del risultato, inizialmente condizionato dall’errore di Samir Handanovic: «Penso che la partita è iniziata molto bene per noi, abbiamo dominato in tutto e per tutto. Poi c’è stato questo calcio d’angolo… è un periodo che comunque capitano episodi e noi prendiamo gol. Dispiace, e oggi ha sbagliato anche Samir (Handanovic, ndr) che difficilmente commette errore. È un periodo particolare, la partita però è stata dominata. Sono stati bravi i ragazzi perché quel gol poteva ammazzare chiunque e innervosirci. Ora più sereno? I tre punti servono per dare certezze soprattutto ai calciatori e ripagarti dei sacrifici che facciamo tutti, dai ragazzi allo staff tecnico. Sono contento per Diego (Godin, ndr) per il suo gol, credo sia il diciottesimo marcatore diverso».

CONTRATTO CON L’INTER – Conte ritorna sulle dichiarazioni dopo la partita pareggiata contro il Verona : «Sinceramente io ricordo bene che la domanda era riferita a Sanchez, e ho detto che io e la società prenderemo delle decisioni. Tutto è partito da quel discorso. Io sono stato chiamato all’Inter per un progetto triennale, cercando di riportare l’Inter dove merita, essere competitiva e ritornare a vincere. Ci vuole del tempo, altri anni ho “sorpreso” perché ho portato squadre alla vittoria. Sono arrivato all’Inter con tanto entusiasmo e cercare di lavorare con persone con cui ho lavorato in passato. Resterò all’Inter? Il presidente può anche allungare il contratto. C’è un percorso lungo da affrontare, non voglio essere di troppo, se le persone sono contente e penso che sia così, non vedo il motivo perché non si possa continuare».

SU ERIKSEN – Conte dice la sua riguardo la terza esclusione di Christian Eriksen dall’undici titolare: «Christian sta lavorando, soprattutto quando abbiamo ripreso è arrivato con un piglio bello cattivo difatti ha giocato tutte le partite da titolare. Deve cercare di mantenere determinati livelli, noi abbiamo bisogno anche di determinati equilibri. Lui sta crescendo, io devo fare delle scelte: anche lui ha capito che l’Inter è una squadra ambiziosa e comunque chiede. In Italia le aspettative sono molto alte, tutti si aspettano tanto. In Inghilterra la situazione è molto più tranquilla».

SU SANCHEZ – Conte conclude parlando di Alexis Sanchez e la sue prestazioni in crscita: «A Sanchez piace ricevere la palla nei piedi, nel primo controllo è capace anche di saltare l’avversario. La palla sa dove metterla, magari non è un grande goleador ma crea tantissime occasioni. Siamo contenti, lo abbiamo aspettato tanto. Ha margini di miglioramento, è una buona coppia quella formata da Alexis Sanchez e Lautaro Martinez. Si fa presto a dimenticare le cose, Lukaku e Lautaro per noi son stati la vita».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE