Conte: “Inter, il bicchiere è mezzo pieno! Spero di avere Sanchez in EL”

Articolo di
25 Luglio 2020, 22:07
Antonio Conte Inter Antonio Conte Inter
Condividi questo articolo

Genoa-Inter è terminata con il risultato di 0-3. Queste le dichiarazioni di Antonio Conte, ai microfoni di “Sky Sport”, nel post-gara

WELL DONE!Antonio Conte può essere soddisfatto: la sua Inter ha battuto nettamente il Genoa e sorpassato l’Atalanta al secondo posto. Il tecnico nerazzurro ha parlato così, ai microfoni di “Sky Sport” dopo Genoa-Inter: «Secondo posto? No, il problema è che il bicchiere bisogna vedere come lo si vede. Se mezzo pieno o mezzo vuoto. Nell’ultimo periodo il bicchiere lo si è voluto vedere sempre vuoto. Però ci sono dei numeri che parlano chiaro e che confortano. Questi ragazzi stanno facendo cose buonissime, sicuramente si può e si deve migliorare. Al tempo stesso devo fare i complimenti a loro che stanno facendo bene. Sono ragazzi seri che si impegnano e non stanno mollando. Dispiace per alcune partite, come l’ultima con la Fiorentina. Ci sono anche annate dove semini tanto e raccogli poco. Questo è accaduto all’Inter quest’anno».

FENOMENALI – Antonio Conte ha parlato così di Romelu Lukaku e Alexis Sanchez: «Il cileno? Sinceramente mi auguro che il club risolva la questione. Anche perché per tre quarti di campionato c’erano solo due attaccanti davanti, a causa dell’infortunio di Sanchez. C’era Sebastiano Esposito, che è di prospettiva ma deve fare un percorso. Va dato merito a questi ragazzi per quello che stanno facendo. Avere un’alternativa davanti, di un certo valore, diventa fondamentale. Turnover nelle ultime due? Noi dobbiamo finire il campionato nel migliore dei modi. Lo meritano i nostri tifosi ma lo meritiamo anche noi. Voglio che i nostri numeri siano importanti e che riescano a testimoniare il nostro lavoro. C’è ambizione nel riuscire ad arrivare più in alto possibile. Il campionato lo vince sicuro qualcun’altro ma dobbiamo avere l’ambizione di finire in alto».

TRAGUARDO – Antonio Conte sull’obiettivo Europa League: «Innanzitutto è molto semplice parlare di vincere e utilizzare questa parola piuttosto che riportarla sul campo. Vincere non è mai facile. In Europa League ci sono fior di squadre, Manchester United su tutti. Hanno anche loro un obiettivo simile. Noi vogliamo fare del nostro meglio. Dico sempre ai ragazzi  di non porsi limiti, ma dobbiamo sapere che stiamo facendo un percorso e che vogliamo crescere. Ma già la partita col Getafe si prospetta sofferta. Andatevi a rivedere le partite contro Real Madrid e Barcellona. Vedo che tanti danno per scontate troppe cose. Arriviamo a giocarci l’Europa League dopo un percorso estenuante. Mi auguro di arrivare a quella partita con tutti gli effettivi. Quest’anno a centrocampo abbiamo giocato senza Matias Vecino e Stefano Sensi praticamente tutta la stagione. Rimpianti per questo? Non è questione di rimpianti, però devi fare i conti con situazioni inaspettate. Anche l’assenza di Sanchez. Abbiamo avuto anche un calciatore come Borja Valero che ci ha salvato in tantissime situazioni in cui eravamo tirati. Lui ha dato risposte eccezionali anche oggi».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.