Interviste

Conte: “Ci vuole più cattiveria. Scudetto? L’Inter darà la vita fino alla fine”

Conte ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” dopo Inter-Sampdoria 2-1, partita che ha visto il ritorno in campo in campionato dei nerazzurri dopo la lunga sosta

CI VUOLE CATTIVERIA – Conte sostiene che l’Inter debba essere più cattiva: «Alla fine la resa dei conti è questa. Bisogna “ammazzare” l’avversario, sportivamente. Lo dico sempre ai miei calciatori. Basta tornare a Napoli ed è chiara. Tu fai una partita, la domini, crei tanto, fai 1-1 e vai a casa. Oggi domini, crei, bisogna essere cattivi, cinici e fare gol. Poi prendi un gol e vai in affanno. Non subisci chissà cosa, ma passi dal 3-0 al 2-1 sapendo che per noi questa partita è vitale come tutte quelle che faremo, non avremo spazio per sbagliare. Noi abbiamo avuto occasioni clamorose invece abbiamo preso il gol e siamo andati in affanno. Abbiamo avuto altre occasioni, fa parte di una crescita, ma se vogliamo rimetterci in gioco e noi lo vogliamo. Lavorare abbiamo lavorato, vogliamo giocarci le nostre carte. Chi sta davanti ha possibilità di sbagliare, noi no. Mi auguro che la partita di stasera ci faccia venire il veleno, perché dobbiamo ammazzare l’avversario, quella è la chiave per fare qualcosa di grande».

TROPPI GOL SBAGLIATI – Conte si rammarica per i troppi gol sbagliati: «Non è questione di personalità, bisogna capire che se vuoi ambire a essere protagonista, a vincere, devi imparare a essere cattivo. Entrare in campo e ammazzare l’avversario, quando hai le occasioni da rete bisogna fare gol».

BISOGNA CRESCERE – Conte parla del percorso di crescita: «E’ giusto che qualcuno faccia queste analisi. Prima del recupero eravamo a nove punti, ora siamo a sei. In due scontri diretti con la Juventus, pareggiandoli, avremmo gli stessi punti. La differenza lì, è sottile da una parte, ma grande dall’altra. Dobbiamo crescere non solo dicendolo, ma anche sul campo. Oggi sono comunque soddisfatto, hanno fatto bene, con voglia e determinazione e generosità. Però se vogliamo ambire a fare qualcosa di straordinario bisogna essere più cattivi e determinati in fase di possesso, facendo gol, un po’ di attenzione sui calci da fermo. I margini di errore sono pochi. C’è fiducia, io ho grande fiducia nei ragazzi. Ci vuole un po’ di tempo e degli step, ora dobbiamo giocare».

LA PRESTAZIONE DI ERIKSEN – Conte parla della prestazione di Eriksen: «Sono soddisfatto, così come a Napoli abbiamo creato tanto, non abbiamo fatto 2 gol in 2 volte che siamo andati in attacco. Hanno fatto una buona partita e possono fare meglio. Eriksen oggi poteva fare un paio di gol, anche lui può essere più cattivo, abbiamo bisogno di lui che determini. Abbiamo lavorato in questo periodo per portarlo dal punto di vista tattico e fisico nelle migliori condizioni. Trovo sempre il difetto, oggi non ci siamo leccati le ferite, ma se prendi il 2-2 stai lì a leccare le ferite».

LA LOTTA SCUDETTO – Conte parla della lotta scudetto: «Chi ci sta davanti ha margine di errore rispetto a noi, la Juventus e la Lazio. La Lazio ha tutte le carte in regola per qualcosa di straordinario. La Juventus in questi anni ha dimostrato in maniera netta. Quest’anno è più difficile, le avversarie sono agguerrite, le cose sono messe in maniera inaspettata per tutti. Vedremo che risposte avremo, per me la Juventus continua a restare una squadra molto forte abituata a giocare determinate partite e soffrire determinate pressioni. La Lazio ha le carte in regola. Noi vogliamo rompere le scatole fino alla fine. L’Inter sta giocando quest’anno per qualcosa di importante».

NESSUN RIMPIANTO – Conte non vuole rimpianti: «Noi dobbiamo pensare in questa maniera. Se vogliamo costruire questa benedetta mentalità vincente non dobbiamo precluderci degli obiettivi. Dispiace per la Coppa Italia, avremmo meritato di più. Ora c’è il campionato e dovremo dare la vita. I giocatori lo sanno, sono pronti. Non dovremo avere rimpianti, io sono orgoglioso di essere allenatore di questi ragazzi che hanno voglia di crescere».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.