Inter a Firenze senza turnover per Conte ma con la tassa (dei 5) diffidati

Articolo di
11 Dicembre 2019, 20:04
Antonio Conte
Condividi questo articolo

Conte ha chiesto all’Inter di regalargli sei punti su sei nelle prossime due uscite stagionali. Solo dopo sarà Natale. Fiorentina-Inter e Inter-Genoa, però, non si presentano in discesa. Oltre agli infortunati c’è da considerare la quota diffidati

5 INFORTUNATI – Archiviata la Champions League, l’Inter si rituffa nella Serie A. Il prossimo impegno è una trasferta tutt’altro che semplice. Si va a Firenze, dove i padroni di casa non se la stanno passando benissimo. La Fiorentina ospiterà un’Inter desiderosa di rivalsa dopo l’uscita dall’Europa che conta, ma allo stesso tempo c’è da fare i conti con alcune situazioni. La prima – ormai nota – è quella che riguarda gli infortunati. A Firenze Antonio Conte non avrà a disposizione Nicolò Barella, Roberto Gagliardini, Stefano Sensi, Alexis Sanchez e probabilmente neanche Antonio Candreva, già risparmiato ieri sera. Inoltre, almeno un altro paio di giocatori andrò valutato per qualche acciacco rimediato nelle ultime uscite. Conte non potrà fare turnover, ma l’obiettivo resta fare sei punti prima di Natale.

5 DIFFIDATI – La seconda situazione da valutare è quella relativa ai diffidati. Anche in questo caso, il numero “magico” è cinque. Escluso il “sempre presente” ma indisponibile Barella, il quartetto a rischio squalifica rappresenta la base fissa dell’undici di Conte. In difesa Milan Skriniar. Sulla fascia (e non solo) il jolly Danilo D’Ambrosio. A centrocampo Marcelo Brozovic. E in attacco Lautaro Martinez. Uno per reparto, tutti a rischio Genoa. In teoria dovrebbero giocare tutti dal 1′ per mancanza di alternative. Al limite, il solo D’Ambrosio potrebbe iniziare in panchina in favore di Valentino Lazaro quinto di centrocampo (e/o Alessandro Bastoni terzo di difesa), ma il condizionale – appunto – è d’obbligo. La trasferta dell’Inter a Firenze non sarà una passeggiata e il pensiero di compromettere (numericamente e qualitativamente) anche la formazione di Inter-Genoa c’è, purtroppo.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE