Wanda, la parola rispetto così non ha senso. Icardi “vittima”? Non dell’Inter!

Articolo di
25 febbraio 2019, 12:00
Icardi Wanda Nara Inter-Sampdoria

Wanda Nara continua a straparlare dagli studi di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco”, che è in pratica diventato il salotto personale della signora argentina che non sa più a cosa appigliarsi per rigenerare l’immagine del suo assistito, che lei stessa ha contribuito a distruggere. Dalla presunta reazione di Ivan Perisic all’esultanza di Matteo Politano, fino al presunto (molto presunto…) interismo dell’ex capitano nerazzurro che infatti tolta la fascia ha dimenticato pure di stare all’Inter

CAPRICCI SENZA RISPETTO – Wanda Nara continua imperterrita nella sua guerra personale contro una dirigenza “cattivona”, quella dell’Inter, che si è permessa di togliere la fascia a Mauro Icardi, dimostrando poco rispetto per il più interista del gruppo. Ma siamo proprio certi che sia così, cara Wanda? Un interista vero non molla la sua squadra nel bel mezzo del campionato, in piena corsa Champions, per un capriccio personale. E non siamo noi a dirlo, ma gli esami clinici ai quali si è sottoposto, che guarda caso non hanno rilevato alcun problema preoccupante. Perché ostinarsi a rimanere fuori? Non è l’Inter che lo lascia fuori, come sostiene Wanda. La convocazione per la sfida di andata contro il Rapid Vienna l’ha rifiutata lui, fino a prova contraria. E parliamo ancora di rispetto? Lo stesso rispetto che non sta avendo lui verso la società per la quale, in teoria, starebbe lavorando? Così non va, cara Wanda. Troppo semplice descrivere Icardi come la “vittima” della situazione, forse vittima lo è ma sicuramente non dell’Inter.

GIÙ DAL PIEDISTALLO – Il silenzio di Wanda Nara, quello forzatamente sbandierato domenica scorsa sempre dal salotto del programma diretto da Pierluigi Pardo, è durato troppo poco. Sì, perché la moglie/agente di Icardi è tornata nuovamente a intromettersi in questioni che non la riguardano, perché non è vero che può dire ciò che vuole. Lei non è lì solo in veste di opinionista, lei riveste un doppio ruolo fondamentale per l’attaccante nerazzurro, ruolo che probabilmente potrebbe gestire meglio, ma non siamo noi a doverlo dire. Quello che possiamo dire è che la presunta reazione di Ivan Perisic all’esultanza di Matteo Politano è, appunto, presunta. Non sappiamo, nessuno sa a parte loro, cosa abbia detto il croato all’ex Sassuolo, né tantomeno sappiamo il motivo e non lo sapremo mai. Ed è giusto così. L’unica cosa positiva che potrebbe fare Wanda in questo momento, è quella di provare a spingere Icardi a riappacificarsi con lo spogliatoio, dove evidentemente qualcosa è successo. Come ha detto anche Antonio Cassano, che non sarà l’esempio più positivo al mondo ma ieri sera ha certamente parlato meglio di chi continua a mettersi su un piedistallo ingiustificato.

Condividi questo articolo

Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer





ALTRE NOTIZIE