Cassano: “A Icardi do questo consiglio ora! Godin? No, all’Inter serve…”

Articolo di
25 febbraio 2019, 07:43
Antonio Cassano

Antonio Cassano – ex attaccante dell’Inter -, ospite negli studi di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco” su Canale 5, affronta l’argomento Icardi dopo aver dato il suo parere sugli errori arbitrali di Fiorentina-Inter, corretti dal VAR fino alla grave decisione di Abisso

ARBITRO E MERCATO – Fa il tradizionalista avverso alla tecnologia Antonio Cassano: «Io questi rigori non li darei mai, nemmeno i giocatori dell’Inter se ne sono accorti (quello dell’1-3 per fallo di mano di Edimilson Fernandes, ndr), un centimetro in più o uno in meno, io preferisco far sbagliare gli arbitri. Diego Godin serve? L’Inter ha già tre difensori forti, per vincere le partite devi prendere giocatori di livello in attacco e a centrocampo: Luka Modric, Andres Iniesta, Lionel Messi, Cristiano Ronaldo come ha preso la Juventus, per vincere qualcosa servono questi profili qui. Ivan Perisic è un buon giocatore, Ivan Rakitic è molto forte: l’ha preso? Gonzalo Higuain è più forte di Mauro Icardi e lo continuo a dire oggi, il primo è un fenomeno: non voglio attaccare Wanda Nara, preferisco non dire nulla sul secondo (ride, ndr)».

SOLUZIONE ICARDI – Cassano prova a comportarsi da fratello maggiore con l’ormai ex capitano nerazzurro: «All’Inter servono i gol di Icardi, che deve cercare il modo di andare nello spogliatoio a chiarire la situazione. Io di misfatti ne ho fatti tanti e so cosa significa: Icardi chieda scusa, si chiarisse con i compagni! Lo dico da interista, da tifoso do questo consiglio a Icardi: se ha problemi con Luciano Spalletti o con qualche calciatore, si chiariscano e poi a giugno ci si stringe la mano e quello che sarà sarà, se va via o rimane. I gol servono per raggiungere gli obiettivi, servono sia all’Inter sia a Icardi. Per come sono fatto io, avei fatto un disastro se mi avessero tolto la fascia di capitano, ma credo che Icardi sia un bravo Cristo, quindi che significa star fuori fino a giugno? Qualche problema ci sarà, mica sono tutti matti all’Inter nel momento in cui hanno preso questa decisione della fascia. Icardi avrà un problemi con qualcuno nello spogliatoio, avrà fatto zuffa con qualcuno e ora serve che si chiariscano. Secondo me il gesto di Perisic (“bloccare” l’esultanza di Matteo Politano “simile” a quella di Icardi, ndr) è poca roba, ma per me Icardi ha un problema con gli slavi dell’Inter: ci sarà stato un problema tra di loro e non se ne viene più a capo».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE