Skriniar involuto a 3: da Ibrahimovic a Juventus-Inter. Conte, che fai?

Articolo di
9 Marzo 2020, 22:00
Antonio Conte Milan Skriniar
Condividi questo articolo

Skriniar anche ieri sera non ha convinto in Juventus-Inter, risultando tra i peggiori in campo (qui le pagelle). Il difensore non è riuscito a imporsi nè sotto il profilo fisico nè sul piano tecnico. L’integrazione nel sistema a tre centrali di Conte non è ancora avvenuta, come dimostrano le ultime partite (da Ibrahimovic a Ronaldo)

INVOLUZIONEMilan Skriniar è stato un’autentica sicurezza nelle passate stagioni, ma quest’anno il suo rendimento è calato. Inevitabile pensare a un problema tattico. Conte richiede ai centrali di alzarsi molto, ma anche di allargarsi e chiudere alle spalle. Proprio come in occasione del gol di Ramsey, l’ex Sampdoria sembra quasi spaesato nel coprire bene l’area, ma anche a uomo. In impostazione poi si sono verificati i problemi principali, come anche per Godin.

AVVERSARI DI LIVELLO – Se negli scorsi mesi l’integrazione di Skriniar non sembrava eccellente, ma non allarmava, le ultime settimane sembrano aver messo in allerta l’Inter. Ibrahimovic con la sua straripante fisicità e la sua furbizia ha messo in luce i problemi in marcatura pura. Stesso discorso per Milinkovic-Savic in Lazio-Inter. Non c’erano, invece, punti di riferimento puri in Juventus-Inter, ma lo slovacco non è riuscito a imporsi contro Ronaldo o nei vari inserimenti bianconeri. A questo punto, Conte dovrà ragionare sull’impiego di Milan Skriniar e sul suo utilizzo nella difesa a 3, ma lo slovacco, ad oggi, non ha convinto.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE