Focus

Oggi amichevole Inter-Monza, chi può testare realmente Conte? Due nomi

Inter-Monza vedrà Conte attingere a piene mani agli elementi del vivaio. Sono pochi infatti gli elementi della prima squadra rimasti ad Appiano. Tra questi, due in particolare verranno valutati oggi.

AMICHEVOLE DI LIVELLO – Oggi alle 15 l’Inter disputerà ad Appiano una partita amichevole. Avversario il Monza di Berlusconi e Galliani, squadra di Serie B col mirino puntato sulla promozione. Una sfida quindi di buon livello, che Conte dovrà affrontare con i pochi effettivi che gli restano dall’esodo delle nazionali. QUI trovate un riassunto della situazione. Ma di fatto il tecnico chi potrà realmente valutare?

POCHE OPZIONI – I nomi, in generale, non sono molti. Handanovic, Darmian e Young hanno poco da dimostrare. Se non nulla. Il tecnico li conosce e sa già cosa possono dare. Al massimo per l’italiano ci può essere qualche minuto di rodaggio nella difesa a tre. Una cosa comunque già vista e testata in campo da Conte, sia in nazionale che all’Inter. Alla fine quindi, oltre ai Primavera, i nomi che restano sono due: Radu e Nainggolan.

VOGLIA DA DIMOSTRARE – Inevitabile che i riflettori finiscano soprattutto sul belga. Rimasto all’Inter praticamente a sorpresa, in questi primi mesi è stato anche mandato in campo da Conte, ma l’unica cosa che ha dimostrato è il suo scarso livello di preparazione fisica. Nainggolan ha dato forte l’impressione di un giocatore che ha staccato la spina, scollegato dall’ambiente in cui si trova. E che quindi si è lasciato andare. L’amichevole di oggi è un modo per dimostrare un cambio di rotta. Nainggolan è l’unico centrocampista a disposizione di Conte in queste settimane, può sfruttare una preparazione praticamente personalizzata e ha anche minuti di gioco, seppur amichevoli. Potrebbe arrivare a Inter-Torino paradossalmente più avanti dei suoi compagni. A patto di averne voglia. E questo verrà valutato anche contro il Monza.

SECONDO CHE SCALPITA – Poi c’è Radu. Anche il rumeno è rimasto all’Inter un po’ a sorpresa. Le discussioni su chi avrebbe preso il ruolo di secondo di Handanovic sono state molte, i nomi vagliati sul mercato pure. La necessità di un secondo affidabile si è fatta d’attualità dopo la scorsa stagione. Poi è rimasto lui, che comunque viene da due anni in prestito in Serie A. Contro il Monza c’è il titolare, ma Radu troverà i suoi minuti e verrà valutato. La situazione di Handanovic infatti è sempre più evidente a tutti: lo sloveno è vicino alla scadenza. Facciamo a un passo. E serve farsi trovare pronti per l’avvicendamento. Il giovane prodotto del vivaio in amichevole può iniziare a mettere in mostra i suoi pregi. Chissà poi.

 

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh