Focus

Darmian in Inter-Genoa aveva un compito e lo ha eseguito al meglio

Darmian in Inter-Genoa è tornato a giocare titolare per la squalifica di Hakimi. E lo ha fatto decisamente bene: il gol è il premio per una partita solida.

SOSTITUTO IN FASCIA – In Inter-Genoa Darmian aveva un compito. Non così semplice, anche se ormai lui ci è abituato visto che lo fa da tutta la stagione. Il numero 36 infatti per Conte è il sostituto naturale di Hakimi. Col marocchino squalificato quindi coi rossoblù toccava a lui prendere in mano la fascia destra. L’ex Parma ha risposto presente. Mettendoci anche il punto esclamativo.

SOLIDO NELLE DUE FASI – Darmian chiaramente non è Hakimi, quindi la sua partita è stata diversa da quelle a cui il numero 2 ci ha reso avvezzi. Meno arrembante, con meno sgasate sulla fascia. L’aggettivo più calzante è intelligente. Il terzino ha dimostrato per l’ennesima volta che sa muoversi sulla fascia. In entrambe le fasi. I palloni toccati sono 49, più di Perisic, con l’aggiunta di 7 recuperi, primo della squadra. Il gol è la ciliegina su una torta fatta di attenzione, solidità e applicazione.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button