Focus

Da Benevento a Benevento: Inter, tabù punizione da sfatare dopo tre anni

Eccezion fatta per il gol rocambolesco su punizione di Joao Cancelo contro il Cagliari del 3 aprile 2018, l’ultimo gol “pulito” dell’Inter su punizione diretta risale a tre anni fa. Proprio nello stadio del Benevento, dove i nerazzurri saranno ospiti mercoledì sera nel recupero della prima giornata di Serie A. Occasione giusta per sfatare il tabù?

POCO INFALLIBILI – Uno dei punti deboli dell’Inter negli ultimi anni è sicuramente stata l’incapacità di trasformare i calci piazzati diretti a favore. Tolto il gol nato da un tiro-cross su punizione di Joao Cancelo contro il Cagliari nell’aprile del 2018, sono infatti ben tre anni che i nerazzurri non riescono a trasformare una punizione diretta. Fu proprio a Benevento, il primo ottobre 2017, l’ultima volta. Ad andare in rete Marcelo Brozovic. Ed è proprio sullo stesso campo che i nerazzurri, ospiti mercoledì sera, dovranno cercare di sfatare questo tabù.

TIRATORI – Le soluzioni quest’anno per andare in rete da calcio piazzato sono diverse. Oltre a Christian Eriksen, altri specialisti sono Stefano Sensi e soprattutto Aleksandar Kolarov, arrivato nel mercato pre-stagionale. Per l’Inter riuscire a perfezionare anche questo “difetto” potrebbe rivelarsi molto importante, specialmente in quelle classiche partite chiuse, nelle quali il risultato è difficile da sbloccare se non grazie agli episodi. Un altro elemento, dunque, su cui lavorare per proseguire su quel percorso di crescita intrapreso dalla squadra nelle ultime stagioni.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.