Esclusiva Inter-News.it

ESCLUSIVA – Venerato: “Icardi resterà all’Inter! Grande colpo? Ecco dove”

Ciro Venerato – giornalista di “Rai Sport” – è stato intervistato in esclusiva dal Direttore Responsabile di Inter-News.it, Paolo Ferri, per fare il punto della situazione in casa Inter tra il rinnovo di Mauro Icardi, i parametri zero più appetibili e altri possibili colpi in entrata e in uscita per la prossima stagione

WANDA E ICARDICiro Venerato commenta subito le dichiarazioni di Wanda Nara sul rinnovo di Mauro Icardi: «Ma è il gioco delle parti! Ci sarà certamente una nuova offerta da parte dell’Inter, dopo la prima offerta mi sembra chiaro che le distanze ci siano ma era stato solo un primo approccio. Icardi vuole arrivare a 10 milioni di stipendio, l’Inter è ancora ferma a un po’ più di metà strada ma ci sarà sicuramente un nuovo incontro, forse più di uno. La mia idea e la mia sensazione è che alla fine convenga a entrambi trovare una sintesi. Lo vuole l’Inter e lo vuole anche Icardi, a meno che non ci sia davvero stavolta lo zampino di un club che voglia pagare la clausola in estate e sospetto il Real Madrid. Credo che tra marzo e aprile capiremo tutto: i vertici dell’Inter sono ottimisti e fiduciosi, certi che siano solo dichiarazioni che fanno parte del gioco perché è ovvio che la strategia della tensione è tipica di ogni grande procuratore e Mino Raiola insegna. Era già successo in passato, prima dell’ultimo rinnovo (2016, ndr). Secondo me si arriverà al rinnovo, ma è una mia sensazione e non una certezza. Questo vale anche per i dirigenti nerazzurri che vogliono arrivare al rinnovo, non a 10 milioni ma con una cifra che possa accontentare il giocatore arricchendola di bonus legati ai futuri successi dell’Inter».

COLPI A ZERO – Venerato spiega la situazione relativa ai parametri zero che potrebbero fare gola ai nerazzurri, oltre a Diego Godin: «Hector Herrera è un nome vero, so che ci sono già stati degli incontri con un intermediario italiano che cura i rapporti del procuratore del messicano che ha sede a Londra. L’Inter si è iscritta all’asta per questo affare a parametro zero ma non è sola, ci sono la Roma e club di Premier che fanno più paura per motivi economici. Beppe Marotta e Piero Ausilio stanno lavorando anche su di lui. Su Arjen Robben non mi arrivano grandi conferme, però magari qualche sondaggio è stato fatto. Per quanto riguarda Matteo Darmian l’Inter sta valutando e potrebbe essere interessata a un profilo come il suo che già piaceva quest’estate insieme a Davide Zappacosta, ad esempio non è scontato che Sime Vrsaljko venga riscattato a 17,5 milioni dall’Atletico Madrid».

LO SCONTENTO – Una battuta anche sulla posizione di Joao Miranda: «Miranda ha rifiutato il Flamengo, alla Roma e a Eusebio Di Francesco piace ma non so se riusciranno a convincere il giocatore e l’Inter a darlo già in questa sessione di mercato».

DAL BOCA A BARELLA – Su due calciatori del Boca Juniors di recente accostati al club nerazzurro: «Su Almendra, l’Inter mi ha smentito di essere interessata. Nahitan Nandez piace al Cagliari che storicamente ha una sinergia con l’Inter vista la presenza del presidente Tommaso Giulini e questa sinergia potrebbe portare a Nicolò Barella. Chelsea e Napoli trattano il centrocampista sardo insieme ai nerazzurri. A me risulta che il giocatore guardi con un occhio più interessato al Chelsea che lo vuole subito su suggerimento di Maurizio Sarri che però attende l’avallo di Marina Granovskaia come Gonzalo Higuain, il Napoli invece potrebbe provarci se cedesse Allan».

IL COLPO E LA POTENZA DI SUNING – In che reparto attendersi il grande colpo? Venerato non ha dubbi: «Secondo me Icardi resta, quindi dico che il grande colpo sarà più a centrocampo che in attacco. Penso a Luka Modric, Toni Kroos, Mateo Kovacic, Herrera. L’Inter farà uno squadrone, Beppe Marotta non avrebbe mai accettato senza avere la garanzia che la proprietà nerazzurra è disposta realmente a diventare l’anti-Juventus non solo sulla carta ma anche sul campo. Suning, più libera dopo aver smaltito alcuni gangli e paletti del Fair Play Finanziario UEFA imposti ai tempi di Marco Fassone ed Erick Thohir, potrà dare via libera alla propria forza economica perché sino ad oggi sono stati fatti investimenti importanti ma non importantissimi a causa del Fair Play che impone determinati paletti in base al fatturato».

I RISCATTI – Sui due attaccanti esterni da riscattare: «Matteo Politano credo che sarà riscattato, Keita sta facendo abbastanza bene ma aspettiamo. Il primo è una certezza, sul secondo magari esce fuori qualche altra opportunità ma Luciano Spalletti ha dato giudizio positivo».

OCCHIO AL NOME – Infine, un nome da tenere d’occhio per l’Inter del futuro: «C’è un giocatore che l’Inter sta seguendo, non so se lo prenderà, ed è Aurelien Tchouameni del Bordeaux. Una pista reale confermata dall’Inter, lo segue Ausilio da un anno e ha ottime relazioni su questo giocatore».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh