10 anni di Triplete: Leggenda Inter nel marmo. E adesso fermiamoci tutti

Articolo di
22 Maggio 2020, 12:00
Champions League Inter Triplete
Condividi questo articolo

Dieci anni fa, l’Inter di Mourinho conquistava la Champions e il Triplete nella finale di Madrid contro il Bayern. Milito con un bis firmava il 2-0 e capitan Zanetti alzava al cielo la coppa più ambita. Il 22 maggio è una data sempre speciale, ma oggi lo è ancora di più

UN DECENNIO – Che cos’è una ricorrenza, in tutti gli ambiti della vita, se non un “+1” che si aggiunge? Se non una pagina in più che viene sfogliata? Un semplice, piccolo passo. Quando si è bambini si passa dai 5 ai 6 anni senza quasi accorgersene. Il settimo e l’ottavo anno di matrimonio hanno poca differenza tra di loro. Se non, forse, per un “ti amo” pronunciato più fiaccamente e senza quasi pensare al valore delle parole. Poi però c’è un momento, un traguardo, che riaccende tutto. Un giorno in cui, per forza di cose, quelle pagine diventano un capitolo. Che ci fa rendere conto che, accidenti, il tempo è passato. Un bambino di 10 anni mette paura ai genitori: è quasi un ragazzo. I 10 anni di matrimonio sembrano dare una scossa a qualcosa che iniziava a darsi per scontato. Dopo un decennio ci si inizia a guardare indietro e a rendersi conto che di strada ne è stata fatta. E allora oggi, 22 maggio 2020, ci dobbiamo fermare. Perché tutti ricordiamo bene la notte di Madrid e la celebriamo ogni, benedetto, 22 maggio. Ma oggi è tutto, incredibilmente, diverso. Per l’Inter e per tutti noi. Sono passati esattamente 10 anni dal 22 maggio 2010.

STIAMO CALMI – Sono quelle braccia di José Mourinho che si muovono verso il basso, dopo il raddoppio dell’Inter sul Bayern Monaco, a dirci: “Calmatevi ora, è nostra. E godetevi questo momento”. Altro che professare calma temendo una rimonta. Nessuno ha mai creduto di poter perdere quella partita. Neanche prima che iniziasse, figurarsi sopra di due gol firmati Diego Milito e con una ventina di infiniti giri d’orologio ancora sul cronometro. José, accettiamo il suggerimento. Ci fermiamo, anche se il cuore inizia a battere forte. Come se temessimo, rivedendo le immagini, di non alzare la Champions League, poi alzata dal capitano Javier Zanetti, alla fine di tutta questa storia. O forse perché vogliamo rivivere quelle emozioni, tensione compresa. Dieci anni dopo è paradossalmente tutto più chiaro. Da oggi, 22 maggio 2020, la Leggenda dell’Inter è fissata nel marmo. Questo “+1” non la allontana ancora di più: la porta in un’altra dimensione.

CHI ERAVAMO? – Quindi sì, ci fermiamo. Riguardiamo le immagini di quella notte per l’ennesima volta, ma non ci limitiamo a osservare. Dieci anni obbligano a riavvolgere il nastro a 360°. Come eravamo? Se arriva un piccolo brivido, è normale. Il tempo che passa fa questo effetto. Dove eravamo, quella notte? Un sorriso è d’obbligo. Come abbiamo festeggiato il Triplete? Piazza del Duomo così non si è mai vista. Mai. E pace, se abbiamo dato e ricevuto qualche colpo di troppo tra la folla per provare a prendere parte a quella celebrazione. E se abbiamo girato seminudi per la città. Noi e la nostra bandiera nerazzurra. Ce lo perdoneranno. E le nostre madri ci avranno perdonato, si spera, per essere tornati a casa all’alba dopo aver accolto l’Inter e i suoi eroi in un San Siro da pelle d’oca. Quella notte valeva tutto. Così come oggi vale commuoversi. La Storia si allontana, ma dopo 10 anni sembra incredibilmente più vicina. Oggi è il nostro giorno.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE