L’Eredivisie si ferma del tutto? L’Olanda proroga le misure sul Coronavirus

Articolo di
31 Marzo 2020, 20:30
eredivisie eredivisie
Condividi questo articolo

L’Eredivisie potrebbe diventare il primo dei principali campionati d’Europa a non riprendere causa Coronavirus. Poco fa il Governo in Olanda ha comunicato l’estensione delle misure restrittive, che vale anche per lo sport: non si potrà giocare per tutto aprile e maggio.

PROLUNGAMENTO IN OLANDA – Di seguito il comunicato dell’Eredivisie: “Questa sera, il Governo ha annunciato che le misure esistenti sul Coronavirus sono prorogate dal 6 al 28 aprile. Inoltre, è diventato chiaro che le partite di calcio professionistico a porte chiuse sono vietate fino all’1 giugno. Questo significa che le competizioni non potranno essere completate nel prossimo futuro.

Domani l’UEFA e tutte le federazioni calcistiche affiliate discuteranno del futuro dei vari campionati. Per il calcio olandese è un incontro importante, perché l’Eredivisie vuole essere coerente con gli altri tornei in Europa, anche se questo rappresenterà una sfida in termini regolamentari.

L’Eredivisie sottolinea che l’importanza della salute nazionale è il punto di partenza, compreso quello di giocatori, allenatori e arbitri. Giocheremo soltanto se sarà sicuro: la salute è fondamentale. Comprendiamo anche che l’abbandono permanente delle competizioni di calcio già interrotte, definito sin qui come terzo scenario, sembra un’opzione. Tuttavia, cercheremo anche di adattarci a ciò che consiglierà domani l’UEFA. Ogni decisione ha conseguenze finanziarie di vasta portata per tutte le organizzazioni calcistiche professionistiche, così come i loro dipendenti”.

Fonte: Eredivisie.nl



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.