Marotta: “Messi-Inter? Situazione utopistica. Sanchez? Non facile”

Articolo di
28 Luglio 2020, 21:36
Giuseppe Marotta Inter Giuseppe Marotta Inter
Condividi questo articolo

Giuseppe Marotta ha parlato così, ai microfoni di “Sky Sport”, nel pre partita di Inter-Napoli, match valido per la 37esima giornata di Serie A. Inevitabile parlare del sogno Messi, accostato nelle ultime settimane al club nerazzurro

ALZARE L’ASTICELLA – Queste le parole di Giuseppe Marotta: «Immagine di Messi accostata ad Inter-Napoli? Non è stata nostra idea(ride, ndr). Mi ricorda il calcio del passato, quando c’erano altre situazioni del genere. Parliamo di un’icona, di un desiderio che tutti hanno. Ma resta un gioco. 17 punti di vantaggio dal Napoli? Questo mi fa ribadire il buon lavoro fatto da Conte e dalla società per alzare il livello qualitativo della squadra. Ci siamo riusciti, ci da soddisfazione. Il rammarico rimane, per tante cose, ma fa parte del gioco. Bisogna fare un’analisi a 360 ° e guardare al futuro con ottimismo, sapendo che bisognerà alzare ulteriormente l’asticella. Sanchez? Non è facile, ha un contratto pesante per altri due anni con lo United. Al di là della negoziazione con il club c’è da valutare l’operazione. Sanchez è un ottimo giocatore, valuteremo tra domani e dopodomani. Tonali? Devo dire che io ed il presidente Cellino abbiamo un ottimo rapporto, ma non ci siamo mai fermati a parlare del ragazzo. Ha dimostrato di essere un giocatore di talento. Ci sta che i grandi club possano essere interessati a lui, anche da parte nostra. Ma da qui a dire che ci sia una trattativa ce ne passa.  Messi in Italia? Il nostro calcio ha bisogno di un rilancio, oggi il dibattito all’interno del nostro movimento riguarda le strategie di vendita dei diritti. Bisogna riportare lo spettacolo, i campioni fanno lievitare il valore del calcio italiano. Realisticamente non è possibile, nessuna squadra italiana può permettersi l’operazione Messi. La sostenibilità del calcio italiano è in difficoltà, bisogna recuperare posizioni e tornare a dove eravamo come movimento a 20 anni fa. Così i campioni torneranno in Italia invece che scappare dal nostro calcio. Idea Suning? Abbiamo il Fair Play da rispettare, e quest’anno, in cui c’è stato il Covid ci sarà una certa elasticità valutativa. Ma poi torneranno le regole strette da rispettare. Conte? Al più presto ci siederemo ad un tavolo e valuteremo, così come le altre società. Sforzo di Suning particolare vista la finestra particolare? Da quando sono diventati azionisti di maggioranza hanno già iniettato nelle casse della società tantissimi milioni. Gli investimenti che hanno fatto vertono nel dare continuità che si ha con programmazione ed un modello vincente. Credo che sia un fatto straordinario possa arrivare un campione del genere. Per Messi si tratta di un’operazione utopistica».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.