Dzeko-Sanchez, pro e contro dello scambio tra Inter e Roma

Articolo di
28 Gennaio 2021, 20:42
Dzeko Sanchez Inter Roma Foto da Dreamstime.com
Condividi questo articolo

Dzeko e Sanchez potrebbero presto scambiarsi le maglie. Inter e Roma lavorano allo scambio: analizziamo pro e contro per i nerazzurri.

SCAMBIOEdin Dzeko e Alexis Sanchez rischiano di essere protagonisti di uno scambio sorprendente. Sia per i nomi coinvolti, sia per le tempistiche. Siamo infatti a soli quattro giorni dalla chiusura della sessione invernale del calciomercato. Un mercato in cui sia Inter sia Roma erano chiamate sostanzialmente all’immobilismo. Ma le turbolenze in casa giallorossa, con la rottura totale tra il bosniaco e il tecnico Paulo Fonseca, sta per cambiare le carte in tavola. Dzeko e la Roma non vogliono può stare assieme, urge quindi trovare una soluzione. Ed è qui che nasce l’idea dello scambio con l’Inter, che metterebbe sul tavolo Sanchez. Le due parti non solo si stanno parlando, ma si sono anche già incontrate. A chi converrebbe di più questo scambio?

ANAGRAFICA – Per farlo, è necessario partire dall’analisi di diverse variabili, in primis la carta d’identità. Dzeko ha quasi due anni e mezzo più di Sanchez: il primo è nato nel marzo 1986, il secondo a dicembre 1988. Da questo punto di vista, per l’Inter sarebbe un downgrade. Soprattutto se si considera che anche l’attaccante bosniaco non è più così integro fisicamente. L’aspetto anagrafico è poi da valutare insieme a quello economico.

CONTRATTO – Tra gli stipendi di Dzeko e Sanchez ballano 500mila euro di differenza, in favore del giallorosso. Difficile ipotizzare che il bosniaco possa impuntarsi sull’ingaggio (attualmente di 7,5 milioni di euro), considerando età e contratto. Il suo rapporto con la Roma attualmente scade a giugno 2022. L’Inter potrebbe puntare su uno stipendio inferiore a fronte di una maggiore durata di contratto. Tuttavia, non ci sarebbe alcun cambiamento nel monte ingaggi nerazzurro. E sappiamo benissimo quanto delicata sia la situazione finanziaria in casa Inter. Motivo per cui, senza uno scambio alla pari, l’eventuale arrivo di Dzeko non sarebbe nemmeno ipotizzabile.

TATTICA – Passiamo infine all’aspetto di campo. Sanchez rappresenta un unicum per ora nella rosa dell’Inter. Come si è visto anche contro il Milan, il cileno non solo può agire da mezza punta, ma anche da trequartista. E, paradossalmente, è l’unico di cui Antonio Conte si fidi veramente in quella posizione. Senza considerare l’asse già consolidato tra il numero 7 e Achraf Hakimi, che continua a funzionare contro ogni difesa. Dzeko invece consentirebbe di avere – finalmente – un attaccante del livello di Romelu Lukaku, anche solo dal punto di vista fisico. La situazione ideale, quindi, sarebbe anche quella più utopica: avere sia Dzeko sia Sanchez in rosa, aumentando il livello qualitativo e quantitativo delle rotazioni offensive. Soluzione, appunto, non praticabile.

IPOTESI – Considerando quanto Antonio Conte apprezzi Dzeko (lo vuole sin dall’estate 2019), facile ipotizzare che veda lo scambio con favore. Una considerazione che deriva anche dall’incontro già avvenuto tra Piero Ausilio e Tiago Pinto, neo direttore sportivo della Roma. Incontro che difficilmente il tecnico dell’Inter avrebbe avvallato, data la delicata precisione delle sue richieste di mercato. Valutando le tre variabili che abbiamo analizzato, l’unico aspetto dove potrebbero esserci dei vantaggi per l’Inter è quello tattico. Che si connota però come un’incognita: si sa cosa può dare Sanchez all’impianto nerazzurro, mentre non è quantificabile l’eventuale contributo del (quasi) 35enne Dzeko.



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.