Primo Piano

Conte, ‘Salvo 2410’ si presenta: “Mia mail vera! Inter, non capisco…”

‘Salvo 2410’, autore della mail mandata al “Corriere dello Sport” che ha fatto infuriare Antonio Conte e l’Inter (tanto da annullare la conferenza stampa in programma sabato alla vigilia della sfida contro la Fiorentina), è stato intervistato proprio dal quotidiano romano nell’edizione di oggi. Ecco le sue parole.

PRESENTAZIONE – Dunque Salvo 2410 esiste veramente? Negli ultimi giorni si è insinuato della possibilità che la mail contro Antonio Conte e l’Inter pubblicata dal “Corriere dello Sport” venerdì fosse fake. L’autore, però, sembrerebbe esistere veramente: «Mi chiamo Salvatore Francesco, ma per tutti sono Franco. Sono siciliano, di Catania, la lasciai quando avevo 13 anni, i miei si trasferirono per lavoro. Il 24 ottobre ho compiuto 70 anni, ecco spiegato quel 2410. Ho avuto tre mogli e ho un figlio diciassettenne».

MERAVIGLIATO – Il lettore ancora non si capacita, a suo dire, di tutto il “casino” che la sua mail ha scatenato: «Ancora non capisco come mai Conte e l’Inter si siano arrabbiati. Non volevo offenderlo dandogli dell’esaurito. Forse avrei potuto definirlo tarantolato per come si agita in campo, ma nel linguaggio del tifoso ‘esaurito’ è ben diverso. C’entrano la tensione, lo stress, le pressioni e il modo di porsi. L’altro giorno mi sono scusato con Cucci, il maestro, e per il casino che vi ho procurato. Mai mi sarei aspettato un effetto del genere. Probabilmente la sua risposta ha infastidito i dirigenti, dal momento che lui ha spostato la questione dall’allenatore alla società, segnalando le imprese francesi di Icardi. Tifo davvero Bologna, ho la tessera del club rossoblu di Roma in cui mi iscrissi nel ’92-’93 grazie all’onorevole Fini».

MAIL VERA – Infine, Salvo 2410 ci ha tenuto a ribadire la veridicità del suo indirizzo mail e la bontà del lavoro di Italo Cucci: «Il Corriere è il mio giornale da sempre. Avrò inviato una trentina di mail al mio mito. Mi meraviglio che abbiano potuto pensare che un professionista del calibro di Cucci potesse essersi inventato quella mail. Il fatto che sia un indirizzo falso sono balle. La prima volta Cucci ha cancellato le due ultime cifre per evitare che ricevessi commenti sgradevoli. Mi piace discutere con chi ne capisce e continuerò a farlo. Se farò più attenzione? Ma sì, tutto sto casino non lo meritavate, me lo lasci dire».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button