Interviste

D’Aversa: «Non era semplice contro l’Inter. Meritavamo di più»

Roberto D’Aversa ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo il pareggio tra Inter e Sampdoria nel lunch match della terza giornata di Serie A. Le parole del tecnico dei blucerchiati.

MERITAVAMO DI PIU’ – D’Aversa ritiene che la sua squadra meritasse di più del pareggio: «Credo che sotto l’aspetto della prestazione, siamo partiti forte, ma ci siamo trovati sotto. Siamo andati sotto due volte e recuperare contro i campioni d’Italia non era semplice. Se andiamo a vedere i numeri il pareggio ci stava, forse avremmo meritato di più. Va fatto un applauso a questi ragazzi».

CAPUTO E QUAGLIARELLA – D’Aversa parla della scelta di puntare su Caputo e Quagliarella dall’inizio: «Sono giocatori forti e completi. Le difficoltà le possiamo avere in fase difensiva dove bisogna applicarsi cosa fatta benissimo oggi. Contro le grandi non puoi permetterti giocatori che non si applicano. Tutti si sono ben comportati. Il rammarico che recriminiamo sempre sul risultato. Quando ci sono queste prestazioni poi hai convinzione nei tuoi mezzi e dobbiamo continuare a comportarci così»

LA PREPARAZIONE DEL MATCH – D’Aversa parla di come ha preparato la partita: «Io credo che il baricentro della squadra lo determinino i calciatori. Tra il primo e secondo in A c’è stata tanta differenza. Nel primo anno avevo giocatori fortissimi in difesa, ma di una certa età quindi in campo aperto non avrei sfruttato le sue caratteristiche. Qua posso giocare più alto andando alla ricerca del pallone nella metà campo offensiva. Abbiamo cambiato qualcosa nella preparazione della gara in tutte le partite a prescindere dal valore dell’avversario. La bravura è nei giocatori che permettono di fare questo»

LA PRESTAZIONE DI DAMSGAARD – D’Aversa parla della prestazione di Damsgaard: «Oggi Damsgaard ha giocato più interno. Il problema è che lui, avendo fatto gli Europei, non ha fatto preparazione e non ha brillantezza. E’ tornato dalla nazionale ed è normale. Bisogna cercare di migliorare sotto certi aspetti. Un giocatore importante come lui non deve fare ingenuità come aver perso palla a metà campo in zona non sicura, premesso ci poteva essere o non essere fallo. Può determinare, è forte, nel secondo tempo se non fosse stato per D’Ambrosio avrebbe fatto gol. Questa brillantezza la recupererà».

LA PARTITA DEGLI ESTERNI – D’Aversa parla della prestazione dei suoi esterni:«Hanno tirato meno in porta, ma oggi occupavano una posizione opposta sui terzi dell’Inter. Avendo queste caratteristiche bisogna servirli sul tempo, bisogna servirli in verticale e oggi non l’abbiamo fatto. Per quanto riguarda le occasioni create quando fai gol sul terzino è perché gli altri erano impegnati su Quagliarella e Ciccio»

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button