Conte: “Inter, dobbiamo continuare e fare altri gol dopo l’1-0! Manca step”

Articolo di
1 Luglio 2020, 22:14
Conte Inter TV Conte Inter TV
Condividi questo articolo

Conte è tornato a parlare, dopo aver saltato Parma per squalifica, al termine di Inter-Brescia. Queste le considerazioni dell’allenatore nerazzurro a Inter TV dopo la goleada di questa sera al Meazza, col successo per 6-0.

IL COMMENTO DEL TECNICOAntonio Conte giudica Inter-Brescia su Inter TV: «Borja Valero trequartista? Stiamo parlando di un giocatore di un’intelligenza calcistica sicuramente superiore alla media. Di Borja Valero io posso parlare solo bene, perché stiamo parlando di un calciatore che ha sempre dato grande disponibilità. Nei momenti di sofferenza e di carenza del reparto di centrocampo ha sempre risposto con grandi prestazioni. Oggi l’ho fatto giocare da trequartista e penso che abbia fatto una grandissima prestazione: stiamo parlando di un giocatore con un’intelligenza calcistica superiore alla media».

SODDISFATTO – A Conte è piaciuta l’Inter: «Noi le stiamo preparando tutte così le partite, nel senso che vogliamo giocare un calcio comunque propositivo, un calcio non d’attesa e che prevede alla squadra di andare sempre avanti e non dietro a subire. A volte le ciambelle riescono col buco a 360°, altre magari ci sono state delle disattenzioni e degli errori che ci sono costati caro. La soddisfazione è che la squadra è sempre stata attiva: sull’1-0 voleva il 2-0 e così dicendo. Questa è la strada che vogliamo percorrere e continuare a seguire. Sicuramente a questa squadra si può rimproverare tutto, ma non che non abbia un anima. Questa è una squadra che ha cuore, ragazzi che hanno generosità e coraggio. Come dico spesso lo step che bisogna fare è a livello di testa, perché a volte abbiamo commesso degli errori gravi che ci sono costati comunque o sofferenza fino alla fine oppure punti e qualificazioni».

STRADA GIUSTA – Conte conclude l’analisi di Inter-Brescia: «A questa squadra si può rimproverare tutto, ma non che abbia un’anima: sono orgoglioso di questo, so che c’è tanto da lavorare e migliorare. Soprattutto su un discorso mentale e di testa dobbiamo fare questo step. Stiamo lavorando su questo tipo di concetto, rischiando anche a volte di subire delle ripartenze e concedere qualcosa in più. La voglia è difendere andando avanti: voglio una squadra che corra in avanti, che non lasci l’avversario tranquillo. È un processo, inevitabile a volte lasciare qualcosina agli altri. Ma penso che, alla fine, porti tanti benefici. Oggi l’hai portata a casa e dominata, come fatto tante volte in altre partite. Bisogna continuare e sull’1-0 fare il 2-0, non difendere e aspettare la morte in braccio al portiere! Vogliamo dare soddisfazione ai nostri tifosi e un calcio coraggioso, a prescindere dal risultato».




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.