Conte: “Emergenza Inter, vedo una cosa positiva. Gagliardini fuori…”

Articolo di
1 Dicembre 2019, 17:56
Conte LIVE in conferenza stampa
Condividi questo articolo

Conte ha risposto alle domande dei giornalisti presenti in conferenza stampa dopo Inter-SPAL. Queste le parole del tecnico nerazzurro in sala stampa al Meazza.

CONFERENZA CONTE – Questa la conferenza stampa di Antonio Conte nel post partita di Inter-SPAL.

Vi siete aperti uno spiraglio, per arrivare primi alla sosta di Natale. Quanto entusiasmo c’è?

Sicuramente il fatto che, dopo quattordici partite, abbiamo trentasette punti e siamo in testa alla classifica, avendo vinto dodici partite, pareggiata una e perso lo scontro diretto, ci deve dare entusiasmo e rendere orgogliosi. Però al tempo stesso l’entusiasmo che si deve creare attorno a noi, e che abbiamo, come dico sempre non dev’essere negativo. Ti porta a essere presuntuoso, a pensare di essere più bravo degli altri, a non fare una diagonale o una pressione. Questo non deve accadere, anzi il fatto che noi abbiamo la possibilità di passare un girone molto difficile in Champions League e fare questo percorso in campionato ci deve dare più stimoli e più voglia. La strada del lavoro, che stiamo proseguendo, è l’unica che dobbiamo seguire, sotto tutti i punti di vista. Non finirò mai di ringraziare la disponibilità di questi ragazzi, è un piacere lavorare con loro. Mi hanno dato disponibilità fin dal primo giorno di ritiro, il risultato valorizza il lavoro che stiamo facendo.

Vincere senza Asamoah, Barella, Sensi e Sanchez, con Lautaro Martinez e Lukaku che giocano sempre, è il segnale che quest’Inter può andare oltre ogni aspettativa?

Innanzitutto mi auguro di avere tutti i giocatori a disposizione. Stiamo parlando di giocatori forti che sono fuori, mi auguro che possano rientrare e continuare a fare quello che stavano facendo quando non hanno avuto questi problemi. Questo è il mio primo augurio, sarei un folle se non mi augurassi questo, spero tornino quanto prima perché ne abbiamo bisogno. Se devo vedere il bicchiere mezzo pieno questo periodo, che sta durando da un mese e mezzo abbondante, con difficoltà numerica è giusto vedere le positività delle situazioni: tanti giocatori si stanno responsabilizzando ancora di più. Hanno sentito anche il dovere di responsabilizzarsi e di cercare di alzare il proprio livello, per sopperire determinate situazioni. Questo è il bicchiere mezzo pieno che sicuramente mi lascia felice, la nostra crescita e il nostro essere competitivi dipende dall’alzare il livello di ogni nostro calciatore. Questo piano piano sta accadendo, prendiamo gli aspetti positivi sperando di avere tutta la rosa a disposizione, per essere più sereni.

Come stanno Gagliardini e Candreva? Anche lui quando è uscito si è messo il ghiaccio sul flessore.

Candreva non ha niente di particolare, per quanto riguarda Gagliardini ha avuto un problema al piede. Faremo delle valutazioni successivamente.

Mister Conte, ieri diceva che l’Inter è stata una bella sorpresa. Se lo sarebbe aspettato a inizio stagione?

Sicuramente rimane la bella sorpresa, nel senso che dopo quattordici partite penso che siamo in testa alla classifica perché comunque abbiamo portato un ritmo impressionante. Su quattordici partite ne abbiamo vinte dodici, pareggiata una e perso con chi ci stava davanti prima. La bella sorpresa rimane, cerchiamo di custodirla gelosamente e di godercela, però nella giusta maniera. Quello che stiamo facendo deve portare entusiasmo.


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE