FocusMatchPrimo Piano

Inter-Napoli, Inzaghi ha tre opzioni per sostituire l’infortunato de Vrij

Inter-Napoli si avvicina. L’Infortunio di de Vrij spariglia un po’ le carte a Simone Inzaghi per trovarne un sostituto all’altezza. Sono tre però le opzioni su cui poter far ricorso

INFORTUNATO − L’Inter non potrà contare su Stefan de Vrij per la prossima sfida di campionato contro il Napoli (vedi articolo). Il centrale olandese ha subito un risentimento agli adduttori durante la gara tra Montenegro e Olanda, valida per le qualificazioni ai Mondiali in Qatar. Dopo la sosta, i nerazzurri dovranno affrontare un tour de force niente male con la grande sfida di campionato contro il Napoli (quasi decisiva) e il doppio confronto in Champions League con Shakhtar Donetsk e Real Madrid. Pensando alla partita contro gli azzurri, Simone Inzaghi potrebbe sostituire de Vrij potendo scegliere fra tre opzioni.

LA PIÙ SEMPLICE − La prima opzione a cui il tecnico piacentino può far ricorso, è quella relativa ad Andrea Ranocchia. Di per se è anche la scelta più semplice e consona. Ranocchia è il sostituto ideale di de Vrij, lo è ormai da parecchi anni e lo è stato già anche in questa stagione (contro l’Udinese). Un conto però è giocare con gente come Beto o Success (con tutto il rispetto) un altro invece è vedersela contro un pezzo da novanta come Victor Osimhen. Sia per caratteristiche che per poca dimestichezza con il campo, Ranocchia potrebbe soffrire la velocità e gli strappi dell’attaccante nigeriano.

DENTRO IL JOLLY − La seconda opzione è quella di rivedere in campo Danilo D’Ambrosio dal primo minuto. Il difensore campano potrebbe giocare al posto di Milan Skriniar con il centrale slovacco che andrebbe ad accentrare la propria posizione. Si tratta di un’opzione da non scartare e assolutamente plausibile. D’Ambrosio ha, infatti, la forza e le capacità per frenare le folate di Lorenzo Insigne. Inoltre, gli inserimenti su palla inattiva del jolly campano sono ormai note a tutti.

IL PIEDE EDUCATO − La terza e ultima opzione per Inzaghi si chiama Federico Dimarco. In questo caso, sarebbe Alessandro Bastoni ad accentrare il proprio raggio d’azione con il laterale mancino pronto a mettersi come centrale di sinistra. L’Inter, ovviamente, migliorerebbe in fase di costruzione del gioco con due piedi educatissimi come quelli dei nazionali azzurri. Inoltre, Dimarco ha la velocità per tenere Matteo Politano. Unico dubbio le condizioni dello stesso Bastoni nonché la sua poca attitudine nel giocare al centro della difesa.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button