Focus

Spalletti continua a scommettere su Nainggolan, e continua a perdere

Luciano Spalletti e Radja Nainggolan hanno un rapporto speciale, oltre il semplice legame allenatore-giocatore. Il tecnico ha scommesso molto sul belga, e continua a farlo in ogni gara decisiva. Il problema è che fino ad ora ha sempre fallito.

ASPETTO DA CAPIRE – Tra i molti spunti che ha suscitato nei tifosi dell’Inter la sconfitta contro il Bologna ce n’è uno che va sottolineato in particolare. Soprattutto perché indica ancora il ripetersi di un comportamento che fin qui ha portato solo problemi. Parliamo dell’utilizzo di Nainggolan deciso da Spalletti.

RECUPERO LENTO – Facciamo prima un riassunto. La prima metà di stagione dell’ex Roma è stata minata da problemi fisici, che ne hanno limitato di molto il rendimento. Con il nuovo anno e la mini pausa invernale l’idea comune era che lo staff tecnico avrebbe fatto lavorare il Ninja con un programma specifico per riaverlo al top della condizione. Questo processo però sta andando a rilento: Nainggolan ha saltato la sfida col Benevento appunto per affinare il fisico, ma ad oggi non è in grado di garantire un apporto costante. A conferma è partito dalla panchina contro Sassuolo, Torino e Lazio. Cioè tutte le gare prima del Bologna. In Coppa Italia in particolare è subentrato solo all’inizio del secondo tempo supplementare, come un giocatore da gestire con attenzione. In questi match ha avuto un minutaggio dai 14 ai 36 minuti. Sintomo chiaro di molta ruggine da smaltire.

CAMBIO DI ROTTA – Poi però in Inter-Bologna Spalletti ha deciso di schierarlo titolare, quando appena tre giorni prima aveva un quarto d’ora d’autonomia. Difficile pensare che in così poco tempo abbia guadagnato così tanto in condizione fisica, quindi il motivo deve essere un altro. Probabilmente in un momento di difficoltà il tecnico ha deciso di affidarsi al giocatore che più di tutti incarna il suo calcio. Il suo referente in campo, il giocatore che completa il suo schema come nessuno. Cercava un leader che dettasse la via. E, sempre probabilmente, Spalletti cercava anche di risollevare il Ninja dopo la serata buia di Coppa Italia, col rigore sbagliato. Cercava una scintilla, per lui e per tutto l’ambiente nerazzurro.

ALTRO ERRORE – Un azzardo. L’ennesimo di Spalletti con Nainggolan. Che si è concretizzato nell’ennesima scommessa persa. Il belga non è sembrato brillante, non ha trovato spunti e non ha aiutato la squadra. E la squadra non ha la forza di aiutare lui in questo momento. Un altro passo falso in un percorso tecnico sempre più sbagliato e avvitato su se stesso.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh