Focus

Lazaro può tornare utile all’Inter di Conte anche in un altro ruolo?

Lazaro ad oggi non ha ancora trovato la sua dimensione all’Inter. E se diventasse un’opzione in più per arricchire l’attacco a disposizione di Conte?

OGGETTO MISTERIOSO – Valentino Lazaro nei suoi primi mesi all’Inter si è rivelato un oggetto misterioso, tanto che sono iniziate a circolare voci di un suo prestito a gennaio. Smentite dal suo agente. L’infortunio a inizio preparazione lo ha fatto effettivamente scomparire dai radar, anche delle amichevoli, fino a Inter-Slavia Praga, dove è stato mandato in campo nel finale senza entusiasmare. Anzi, fornendo una prestazione che ha giustificato tutta la prudenza di Antonio Conte sul suo impiego.

QUESTIONE TATTICA – Il problema dell’austriaco è certamente tattico. Lazaro nasce come giocatore estroso, con il talento come tratto distintivo. Infatti ha esordito a 16 anni nella Bundesliga austriaca. Video di freestyle, 10 sulla schiena, treccine, partenza da sinistra e Ronaldinho come termine di paragone. L’Inter per inciso lo voleva già allora. Oggi che è arrivato a Milano l’austriaco è un giocatore molto diverso. Talento ne ha, ma anche corsa e fisico. Per questo Conte lo ha voluto per coprire il ruolo di esterno destro a tutta fascia. Il che richiede attenzione tattica e coperture, anche profonde. Non il lavoro di Ronaldinho. Anche all’Hertha Berlino era arrivato a fare questo ruolo, ma la Serie A per di più con un allenatore esigente come il leccese è un altro mondo. E le richieste tattiche vanno comprese, assimilate. Pensate a Cristiano Biraghi: nato e cresciuto in Italia, ruolo fisso, scuola tattica ideale, eppure ci ha messo due mesi a entrare nella squadra. Ad oggi, insomma, Lazaro è la terza opzione a destra, con davanti Antonio Candreva e Danilo D’Ambrosio.

ALTERNATIVA? – C’è però una possibile alternativa. Lazaro con la maglia dell’Austria (con la quale ha trovato anche un gol) gioca stabilmente da esterno offensivo, largo a destra nel 4-2-3-1. Questa la sua posizione media calcolata da SofaScore proprio per Austria-Israele (gioca con il numero 22):

Posizioni Medie Austria Lazaro
Posizioni Medie dell’Austria – Lazaro n.22

Conte, lo sappiamo, ama la difesa a tre, ma un ruolo simile per Lazaro lo si potrebbe ritrovare nel 3-4-2-1. Modulo visto soprattutto al Chelsea, ma anche all’Inter contro l’Udinese. L’esterno austriaco con il numero 19 potrebbe insomma fare qualche passo in avanti, superando così le necessità di studio della fase difensiva, giostrando alle spalle del centravanti, dando un’opzione in più a un attacco limitato ad oggi sia per motivi numerici che di natura fisica. Magari trovando anche un po’ di minuti e fiducia, utili per studiare con più profitto un ruolo più tattico e complicato.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh