Focus

Inter-Torino 3-1, cinque dati statistici che potresti non sapere

Inter-Torino fa suonare la sveglia nell’intervallo per la squadra di Conte, che finalmente mette da parte gli errori e chiude la pratica in dodici minuti netti. Dalle statistiche sul successo di ieri ne emergono alcune interessanti sui gol: solo l’Atalanta ha fatto meglio a livello realizzativo.

QUATTRO – I gol in stagione di Ashley Young, di cui tre realizzati con la maglia dell’Inter. Non segnava così tanto dal 2011-2012, suo primo anno al Manchester United, quando ne fece addirittura otto.

QUATTRO – Le vittorie dopo aver concluso il primo tempo in svantaggio in questa stagione. Prima di Inter-Torino era accaduto col Verona (9 novembre, da 0-1 a 2-1), col Milan (9 febbraio, da 0-2 a 4-2) e col Parma (28 giugno, da 1-0 a 1-2 nell’unica in trasferta).

SEI – Gli Inter-Torino consecutivi in cui i granata riescono a trovare la via della rete. L’ultima partita con la porta inviolata al Meazza è del 9 marzo 2014 (1-0), poi sempre entrambe le squadre a segno tranne lo 0-1 del 25 gennaio 2015.

QUINDICI – I mesi dopo cui è tornato a segnare Diego Godin. L’ultima rete del difensore uruguayano risaliva a un 2-0 dell’Atlético Madrid al Girona in Liga datato 2 aprile 2019.

DICIOTTO – I marcatori diversi dell’Inter, su sessantotto reti (più un’autogol). È di gran lunga la migliore cooperativa del gol in questa Serie A: la seconda, il Napoli, ne ha quindici.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button