Focus

Inter, la pausa nazionali arriva nel momento peggiore per Conte

Dopo la sfida contro l’Atalanta (domenica alle 15.00) inizierà una nuova pausa per le nazionali: per l’Inter di Conte, però, arriva nel periodo peggiore.

INTERRUZIONE – Altri quattro giorni di lavoro con i suoi uomini al centro di allenamento dell’Inter. Poi la sfida contro l’Atalanta, a Bergamo, domenica pomeriggio. Dopodiché, Antonio Conte dovrà nuovamente salutare diversi elementi della sua rosa, destinati a raggiungere di nuovo le rispettive nazionali. Pausa che arriva dopo un filotto tutt’altro che positivo per i nerazzurri. Dopo l’ultima interruzione, infatti, si sono giocate sei partite, e l’Inter ne ha vinta solo una, perdendone due e pareggiandone tre. Un pessimo segnale, al primo blocco di impegni ravvicinati. Ma all’appello manca ancora la partita contro l’Atalanta di domenica, che arriva in un momento delicato anche per i bergamaschi (sconfitti 0-5 in casa dal Liverpool). Una partita ad oggi indecifrabile, ma dove Conte e i suoi sono chiamati a interrompere questo trend tutt’altro che esaltante.

CONSEGUENZE – La paura di Conte in vista della nuova pausa nazionali è ora duplice. Non solo il rischio infortuni, che ha colpito Alexis Sanchez anche quest’anno (a ottobre). Ora c’è anche lo spauracchio del COVID-19. Nella scorsa sosta in sei, fra nazionali e rimasti in Italia, erano risultati positivi. Adesso, con la negatività anche di Milan Skriniar, l’organico nerazzurro è di nuovo senza contagi: Conte eviterebbe volentieri di riaverne. L’auspicio, stavolta, è di prestare alle nazionali il minor numero di giocatori possibili. Al momento l’unico già convocato è Aleksandar Kolarov. Stessa sorte dovrebbe tuttavia coinvolgere almeno Danilo D’Ambrosio, Nicolò Barella (Italia), Achraf Hakimi (Marocco), Arturo Vidal (Cile) e Lautaro Martinez (Argentina). Le uniche notizie positive riguardano Romelu Lukaku, che dovrebbe rimanere a Milano per recuperare dall’infortunio di Kiev. La speranza è di vincere a Bergamo: solo così l’Inter avrebbe una sosta meno dura.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button