Focus

Inter, parco attaccanti rivoluzionato? I possibili scenari sul mercato

Il reparto attaccanti dell’Inter, nella prossima stagione, può essere rivoluzionato. La volontà della società è di mettere a disposizione di Inzaghi una rosa competitiva, rientrando però in una politica di taglio dei costi. Ecco i possibili scenari

RIVOLUZIONE – L’Inter, nella gestione Conte, ha fondato parte della sua forza sul duo titolare di attaccanti: Lautaro Martinez e Lukaku, infatti, sono stati i protagonisti della cavalcata verso lo scudetto numero 19 della storia nerazzurra. All’Inter, però, è sempre stata rimproverata una scarsa profondità della rosa nel parco attaccanti: in tal senso, la dirigenza nerazzurra, sta lavorando per sopperire a questa mancanza, per dare ad Inzaghi delle valide alternative da gettare nella mischia a gara in corso.

ROSA – Al momento, gli attaccanti di “riserva” in casa Inter sono Alexis Sanchez ed Andrea Pinamonti. Il cileno, lo scorso anno, è stato protagonista di una stagione positiva: 7 gol e 7 assist siglati in campionato. Ma, i continui problemi fisici ed uno stipendio pesante ( 7 milioni a stagione, ndr) potrebbero portare l’Inter a decidere di fare a meno del cileno. Discorso diverso per Pinamonti: Conte non ha mai puntato sul prodotto del vivaio nerazzurro, che nello scorso campionato ha trovato spazio solo a scudetto conquistato. Ma Inzaghi potrebbe decidere di rivalutarlo ma, è probabile, che il giovane attaccante venga ceduto in prestito o venga inserito in qualche scambio di mercato.

OBIETTIVI – L’Inter, dal canto suo, vista la situazione economico-finanziaria che ha colpito la società, è alla ricerca di soluzioni low-cost o creative che possano completare la rosa. In tal senso si è sondato il nome di Keita, già allenato da Inzaghi alla Lazio, e di Petagna, che con Spalletti potrebbe trovare meno spazio a Napoli. Il sogno, invece, si chiama Raspadori. L’Inter, per il talento del Sassuolo, ha avviato i primi contatti, ma l’operazione appare di difficile risoluzione.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button