Calciomercato

Moses, altri due mesi per tenersi l’Inter. Marotta ha le idee chiare

Il futuro di Victor Moses è incerto. L’Inter non ha ancora deciso cosa fare con l’esterno nigeriano, pupillo di Antonio Conte, di proprietà del Chelsea. Secondo “calciomercato.com”, Marotta ha tuttavia le idee molto chiare.

INCERTEZZAVictor Moses avrà altri due mesi di tempo per convincere l’Inter a riscattare il suo cartellino dal Chelsea. Sette presenze finora per l’esterno nigeriano, che ha mostrato buona corsa e applicazione quando impiegato. Merito anche di Antonio Conte, che l’ha voluto fortemente in nerazzurro dopo averlo già allenato al Chelsea. Alle due stagioni contemporanee all’esperienza inglese del tecnico italiano corrisponde il momento migliore della carriera Moses. Per lui, 8 reti in 78 presenze, e un feeling quasi naturale con Conte. Il prezzo fissato per il suo riscatto non è troppo oneroso: la permanenza a Milano del 29enne costa 12 milioni. Una cifra che non spaventa Giuseppe Marotta, che tuttavia vuole aprire ugualmente una trattativa con il Chelsea. L’amministratore delegato nerazzurro vuole chiedere almeno il prolungamento del prestito fino al (nuovo) termine della stagione. Dopodiché, al termine dell’estate, Inter e Chelsea si siederanno per decidere il futuro di Moses. Gli inglesi lo lascerebbero partire volentieri, i nerazzurri lo considererebbero un affare a buon mercato. Ciononostante, Marotta è intenzionato a chiedere uno sconto, facendo scendere il riscatto sotto la soglia dei 10 milioni.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.