Primo Piano

Zanetti: “Inter-Borussia Dortmund, sono fiducioso! Il mio segreto…”

Zanetti è l’ospite d’onore della trasmissione “A Night Not For Everyone”, su Inter TV. Il vice president nerazzurro ha parlato di alcune preferenze non soltanto a livello calcistico, scegliendo fra le altre cose il suo miglior gol in carriera. Inevitabile anche un commento su Inter-Borussia Dortmund di domani.

RINGRAZIAMENTOJavier Zanetti celebra chi da anni lo sostiene: «L’affetto dei tifosi dell’Inter è una cosa fantastica. Trovo tanti tifosi che si sono fatti il mio tatuaggio, con la mia faccia o il mio autografo. Tutti mi chiedono se ho qualche segreto, sinceramente no. Il segreto è che non mi fermo mai: così come facevo il campo continuo a farlo adesso coi miei figli. I dolci li mangio, però è più forte di me: mi continuo ad allenare».

MAI FERMARSI – Zanetti parla della sua passione per gli allenamenti: «Tutti pensano che lo faccia per continuare a mantenermi in forma, ma è più forte di me. È una passione, io mi alleno e mi sento bene, mi diverto. L’aneddoto principale è quello di me che corro prima del matrimonio. Paula (la moglie, ndr) mi conosce ed era tranquilla. Solo una volta mi sono arrabbiato: eravamo in palestra, io le avevo chiesto se ci fosse una palestra. Giocavo ancora, arriviamo in questo albergo e non c’è la palestra. Come ho risolto? Mi sono inventato degli esercizi per fare potenziamento alle gambe, con lei sopra di me (ride, ndr). Mi accompagna in tutto, ormai siamo una vita assieme. La tecnologia? Sono dell’idea che è uno strumento che ben venga».

LE SCELTE – A Zanetti vengono chieste alcune preferenze: «Meglio Lionel Messi o Diego Armando Maradona? Messi, ho avuto il privilegio di giocare con lui in nazionale. Ha dato tutto quello che questo sport può regalare, sarà sempre un’icona del nostro calcio e del nostro paese, credo anche del mondo. Avendo vissuto dei momenti importanti con Messi scelgo lui. Il gol in finale di Coppa UEFA del 1998 o con la Roma nel 2008? È una scelta difficile, però direi il gol in finale. Perché? Era il mio primo trofeo con l’Inter, c’era la mia famiglia in tribuna. È stato un momento molto emozionante anche per me».

COMPAGNI – Zanetti sceglie fra alcuni illustri compagni di squadra all’Inter: «Il sinistro di Adriano o di Alvaro Recoba? Questa è dififcile, ma quello di Recoba. Lui ha una qualità, perché ancora quando giochiamo le partite con le leggende riesce a calciare come prima, vederlo da vicino negli allenamenti come calciava le punizioni è stata una cosa bella da vedere. Il destro di Ronaldo o di Diego Milito? Ronaldo. Io credo che sia stato il giocatore più forte, quando è arrivato da noi. Quello che ha fatto per l’Inter, soprattutto nei primi due anni, è stato importante perché ha alzato anche il livello del calcio italiano. Abito o tuta? Adesso per forza devo mettere l’abito, però se devo scegliere mi piace stare comodo e con semplicità (ride, ndr). Eros Ramazzotti o Mina? Scelgo Eros, perché una sua canzone la canto sempre al karaoke e dicono che la faccio bene (ride, ndr). Cambiare taglio? No, no. Pensa che quando ero bambino, e guardo le foto dell’infanzia, mia mamma mi tagliava i capelli a scodella. Però me li tagliava mia mamma, a quell’età lì… È stato l’unico taglio diverso».

LA COPPA – Zanetti completa il suo intervento parlando di Inter-Borussia Dortmund: «Una gara importante e difficile, perché il Borussia Dortmund è una squadra di grande esperienza in Champions League. Io sono fiducioso, ho visto lavorare la squadra in maniera molto importante. Credo che il mister ha dato un’impronta fondamentale per far crescere tutti questi ragazzi. Le prestazioni ci sono state in tutte le partite, credo che quando hai una squadra che fa sempre delle cose positive poi arriva il successo. I ragazzi sanno lo sforzo che stanno facendo, sono consapevoli che sono una squadra che sta facendo delle ottime cose. Questo aumenterà la loro personalità, credo che quando affronti questo tipo di partite ti aiutino a crescere e a essere più consapevoli. Credo che questi ragazzi siano pronti per fare una grande partita».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.