Primo Piano

Lautaro Martinez: “Inter casa mia! Tanti club su di me? Significa due cose”

Intervistato ai microfoni di “Repubblica”, Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter, ha toccato numerosi temi parlando a tutto campo di se stesso e non solo

PASSATO – Queste le parole di Lautaro Martinez, attaccante dell’Inter, sul suo passato da giovane: «Ero forte e bruto. Mi scontravo con tutto e tutti. Mio padre mi ha insegnato che la vita può essere difficile, ma va vissuta. Faceva l’infermiere, era sempre tranquillo, come lo sono io. In campo invece devo imparare a controllarmi di più. Ce la metto tutta, ma ogni tanto mi accorgo di essere ancora giovane».

INFANZIA – Lautaro Martinez quindi sulla sua infanzia che ricorda quella di Romulu Lukaku: «Aver vissuto esperienze dure ti rafforza. Ti aiuta a tenere i piedi per terra e a lavorare con umiltà. In questo siamo molto simili. Romelu ha solo 26 anni ma ha una grande esperienza di vita e di calcio. Ha segnato molti gol in grandi squadre e conserva un cuore nobile. In campo, il segreto è aiutarsi».

FUTURO – Lautaro Martinez sul futuro: «Qui sono felice, è casa mia. Conte mi aiuta a migliorare. Mi ha concesso i minuti di cui un giocatore ha bisogno. Si fida di me e io mi sento sicuro».

CONTE – Lautaro Martinez sull’allenatore Antonio Conte: «Abbiamo imparato a conoscerci in fretta. Mi sembra incredibile che siano passati solo cinque mesi. La cosa che apprezzo in lui è la passione per il calcio. È profonda e contagiosa».

ZANETTI – Lautaro Martinez sul rapporto con il vicepresidente Javier Zanetti e la decisione di arrivare all’Inter: «Già in Argentina mi chiamava, ci scrivevamo. Quando ci siamo visti alla Pinetina è stato come ritrovarsi dopo tanto tempo. L’arrivo all’Inter? È stata una decisione mia. Avevo tante offerte ma le ho rifiutate. Quando è arrivata l’Inter ho capito che era il momento del salto in Europa. Ho scelto il club per la sua storia, per il livello dei giocatori, per l’affetto che ho sentito da subito».

PUNTO DI FORZA – Lautaro Martinez sul punto di forza dell’Inter: «La mentalità. L’hanno dimostrata i compagni chiamati a sostituire gli infortunati. Non avevano giocato molto, ma erano pronti. È il segno che il gruppo c’è. So che non sembra possibile, ma davvero pensiamo partita per partita. stiamo facendo un grande lavoro, stiamo crescendo. Dobbiamo migliorare la concentrazione e la furbizia nel chiudere le partite. La strada è giusta ma dobbiamo maturare».

ALLENAMENTI E JUVENTUS – Lautaro Martinez sul tipo di allenamenti di Conte: «Durissimi. Allena con intensità, dà importanza alla preparazione fisica. È indispensabile quando giochi cinque partite in due settimane. Juventus più forte? Sono molto forti. Ma abbiamo imparato a non fare paragoni».

EXPOIT – Lautaro Martinez sulla sua esplosione dopo Barcellona-Inter: «Il merito è di una frase che mi ha detto Conte. Gliene sarò sempre grato. Parole preziose che non dimentico e che voglio custodire. Ci sono cose che sono solo mie».

ICARDI – Lautaro Martinez su Mauro Icardi: «Siamo amici, ci sentiamo. Quando sono arrivato a Milano non mi ha dato una mano, me ne ha date due perché io mi ambientassi. Non conoscevo nemmeno la lingua. È contento di quello che faccio. Anche quando eravamo compagni si dava da fare perché io giocassi al meglio. È· il suo modo di essere».

SOGNO – Lautaro Martinez sul suo sogno: «Giocare i Mondiali. Nel 2018 ci sono andato vicino. Aiutare Messi a vincere la Coppa del Mondo? «Sarebbe bellissimo. Messi campione del mondo, insieme ai miei compagni sarebbe una cosa grandissima per tutta l’Argentina».

CALCIOMERCATO – Lautaro Martinez sul fatto che è richiesto da tanti club europei: «Mi conferma che sto lavorando nel modo giusto. Significa che sto crescendo e che sto facendo il bene dell’Inter e per me è la cosa più importante».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh