De Vrij: “Conte un vincente, sa preparare partite. Lavoro ogni giorno per…”

Articolo di
10 Agosto 2020, 12:45
Stefan de Vrij Stefan de Vrij
Condividi questo articolo

Intervistato ai microfoni di Suning Sport Pptv, Stefan De Vrij, difensore dell’Inter, ha parlato dell’allenatore Antonio Conte, di se stesso e non solo

PRONUNCIA – Queste le parole di Stefan De Vrij, difensore dell’Inter, partendo dalla pronuncia corretta del suo cognome in olandese. «Il mio cognome si pronuncia “De Vrai” che significa “The free” (Il libero, ndr) e “Van” (parola molto diffusa nei cognomi olandesi, ndr) significa “Da”».

POSTI – De Vrij sul suo posto preferito a Milano o a Roma, dove ha giocato con la Lazio. «È una domanda difficile perché mi sento a casa a Milano e sono stato molto bene a Roma che è una città fantastica. Penso che il mio posto preferito in Italia è forse il Colosseo. Il mio piatto preferito? La pasta al pesto».

BASTONI – De Vrij sul compagno di squadra e collega di reparto, il giovane Alessandro Bastoni. «È un ragazzo molto simpatico. Ha molto potenziale che ha saputo esprimere e lavora per migliorarsi ogni giorno».

CONTE – De Vrij su Antonio Conte. «L’allenatore è molto tattico, forte, ha una mentalità impressionante. Sa come preparare le partite, è un vincente che sa trasmettere questo ai calciatori. Cosa ho fatto di più durante la pandemia? È stata una stagione strana con il Covid nel mezzo di questa. Lo stop per qualche mese è stato strano. Abbiamo eseguito dei programmi, degli esercizi. Io ho poi letto dei libri, visto dei libri».

PRESTAZIONI – De Vrij sulle sue prestazioni molto buone. «Ogni stagione, ogni giorno lavoro per migliorarmi ancor di più nelle prossime stagioni».

LUKAKU – De Vrij sulla bravura di Romelu Lukaku nel parlare l’italiano in pochi mesi in maniera fluente. «Era in grado già so parlare francese e spagnolo. È abbastanza impressionante come abbia imparato l’italiano velocemente. Credo sua un genio».

CINA – De Vrij saluta i tifosi cinesi. «Grazie per il vostro sostegno. Li abbiamo visti l’anno scorso e perciò dico loro grazie».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE