Zenga: “Lautaro Martinez? Spalletti mi disse una cosa! Napoli-Inter…”

Articolo di
6 Gennaio 2020, 23:58
Walter Zenga Walter Zenga
Condividi questo articolo

Zenga, ospite di “Pressing Serie A” su “Rete 4”, ha commentato Napoli-Inter. L’ex portiere nerazzurro ha elogiato Lautaro Martinez e Lukaku analizzando una serie di aspetti e raccontando un aneddoto

ELOGI NERAZZURRI – L’analisi di Walter Zenga: «Lautaro Martinez e Romelu Lukaku hanno fatto trenta gol in due tra campionato e Champions League. I numeri danno ragione a loro. Oggi l’Inter ha fatto soprattutto un primo tempo devastante per forza e pressione. Mi ricollego al primo tempo di Barcellona e di Dortmund, tanto per citare due partite che non erano andate bene. Qui invece nel momento in cui il Napoli era rientrato sono stati bravissimi a essere chirurgici nel finire la partita. La vittoria dell’Inter è fondamentale, perché la Juventus giocava contro il Cagliari rivelazione del campionato. Quando la partita finisce 4-0, tu devi giocare la sera in casa del Napoli che ha appena vinto fuori casa e ha cambiato allenatore e vinci 1-3 dando prova di forza è una risposta importante. Lukaku sta dando il 200% perché l’allenatore (Antonio Conte, ndr) l’ha voluto a tutti i costi e crede ciecamente in questo giocatore. Era normale che all’inizio ci potesse essere un paragone con Mauro Icardi, che è totalmente differente e sta facendo tanti gol al PSG. Ma non è facile per un attaccante che viene dalla Premier League arrivare in Italia e giocare in questa maniera facendo tutti questi gol. E giocando sempre, tutti i novanta minuti. Non è solo fare gol, lavorare per la squadra. Quello che Conte cercava. La sua presenza ha aiutato Lautaro Martinez a diventare più forte di quello che potenzialmente era già. Ero andato a vedere gli allenamenti dell’Inter con Luciano Spalletti, mi disse di Lautaro che era un numero nove straordinario che doveva crescere con un po’ di tempo. La presenza di Lukaku l’ha aiutato moltissimo a diventare quello che è adesso. Non puoi lasciarli uno contro uno perché sono complementari tra loro, hanno forza e tecnica. Se Spalletti mi ha detto perché lo faceva giocare poco? No, non me l’ha detto».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.