Sosa: “Inter squadra di campioni. Ma non c’è attaccamento alla maglia”

Articolo di
27 Luglio 2020, 08:08
Rubén Sosa Rubén Sosa
Condividi questo articolo

Rubén Sosa, ex attaccante dell’Inter negli anni ’90 e oggi allenatore, ha parlato ai microfoni di “TMW Radio”. La lotta scudetto e le imperfezioni della squadra di Conte tra i temi trattati

RIMPIANTI E RIMORSI – La Juventus si è portata a casa il nono scudetto consecutivo grazie alla vittoria contro la Sampdoria, ottenuta ieri sera. Questo campionato lascerà un segno indelebile nella memoria degli appassionati, anche per i numerosi rimpianti cullati dalle inseguitrici, come la Lazio: «Quest’anno è stata penalizzata dallo stop per il Covid – dice Rubén Sosa – . Si, bisogna riprovarci. La Lazio oggi è una certezza, una big del campionato. Può riprovare a vincere. L’Inter? Ha perso troppi punti per strada. Peccato. È una squadra con grandi campioni e un mister straordinario. Deve cercare di vincere qualcosa. I calciatori devono capire dove sono. L’Inter ha storia, è forte ma è mancato qualcosa. Ci vuole più attaccamento alla maglia da parte dei giocatori dell’Inter. E comunque c’è una Coppa ancora da giocare. L’Inter deve provare a vincere l’Europa League».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.