Recoba: “Oltre all’Inter mi voleva la Juventus! L’esordio contro il Brescia…”

Articolo di
28 Aprile 2020, 19:48
Alvaro Recoba
Condividi questo articolo

Alvaro ‘Chino’ Recoba, ex giocatore nerazzurro, ha parlato in diretta sul profilo “Instagram” di “Mario Inter” della sua esperienza a Milano e di alcuni dei suoi gol più belli e importanti.

INIZIO CARRIERA – Alvaro Recoba ha parlato della sua esperienza in nerazzurro, ripercorrendola fin dagli inizi: «Io vengo spesso a Milano, adesso un po’ meno. L’ultima volta sono venuto a novembre, ho ancora la casa vicino a Como. I ricordi che avevo prima di andare in Italia era degli uruguaiani che stavano giocando o avevano giocato lì, uno tra tutti Ruben Sosa, che era uno dei miei idoli. Quando uno inizia a giocare a calcio non pensa di arrivare così lontano e io il calcio che contava lo vedevo molto lontano. Quando mi hanno detto che c’era la possibilità di andare all’Inter avevo già fatto un piccolo percorso calcistico e cominciavo a vedere un po’ di più di poter arrivare a certi livelli. I sei mesi prima di arrivare a Milano col Nacional avevamo fatto benissimo, poi è arrivato il mio procuratore con due possibilità, sia i nerazzurri che la Juventus. Ora che guardo indietro posso dire di aver giocato con Ronaldo, con Ibrahimovic, Roberto Baggio, Veron, Almeyda… Se mi avessero detto che avrei fatto questa carriera, non me lo sarei mai immaginato».

ESORDIO FORTUNATO – Una delle prestazioni ancora nella mente e nel cuore dei tifosi nerazzurri di Recoba è sicuramente quella del suo esordio contro il Brescia: «Al mio esordio contro il Brescia ero felicissimo perché ero all’Inter con 70-80mila persone a San Siro a vedere quella partita. Eravamo tutti felici che ci fosse Ronaldo e io ho avuto la possibilità di ricevere palla, tirare da trenta metri e trovare l’incrocio. Mi ricordo che al lunedì poi siamo andati a fare le foto per i giornali e non mi passava per la testa di dire che avevo fatto quella prestazione. Ero felice perché avevamo vinto, la mia famiglia mi aveva visto e comunque il calcio mi stava dando quello che io volevo. Non mi mettevo a pensare di aver fatto meglio di Ronie, perché non ho mai avuto quel desiderio né con lui né con tutti gli altri compagni che ho avuto in carriera. Ho sempre giocato per aiutare i compagni, le mie squadre e per rendere felici i tifosi».

I MIGLIORI GOL – Recoba ha anche parlato dei tanti bellissimi gol che ha segnato con la maglia nerazzurra: «Penso che il primo gol che ho fatto con l’Inter sia stato uno dei migliori. Il più bello? Non saprei, dipende cosa voglia dire “bello”. A me son piaciuti tanti gol, come uno che ho fatto a Roma contro la Lazio. È difficile sceglierne uno. Il gol contro l’Empoli? Qualche minuto prima avevo messo una palla più morbida e il portiere era uscito proprio fuori a prendere la palla in alto ed era già pronto pensando che io, per la nostra disperazione di andare a pareggiare, anche dopo l’avrei buttata in mezzo. Lui era già nell’area piccola e pensava di prendere il cross, io invece l’ho tirata tesa, è partita ed è andata dritta. Quando lui ha cercato di fare un passo indietro la palla lo aveva già sorpassato».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE