Mondo Inter

Inter, Zaniolo è solo l’ultimo: nerazzurri campioni di scemenze – Libero

Nell’edizione odierna “Libero” sottolinea gli errori di mercato dell’Inter parlando di follie nerazzurre e sottolineando come i nerazzurri siano “campioni di scemenze”. Ecco quanto scritto

ULTIMO GRANDE ERRORE –Zaniolo il talento svenduto alla Roma a 4,5 milioni (ora ne vale 40) per prendere Nainggolan è solo l’ultimo clamoroso errore della società. Che ha i soldi, ma li spende male”.

PECCATI DI GIOVENTÙ – “I 66 milioni complessivi sborsati nell’estate 2017 per il riscatto di Gagliardini, Dalbert e Vecino si sommano ai 95 milioni della sessione precedente per Joao Mario, Gabigol e Candreva. Nessuno di questi giocatori è diventato un perno della squadra. Gabigol, poi, è diventato l’emblema del ‘peccato di gioventù’ di Suning, che nei primi mesi si affidò ai consigli nefasti di Joorabchian: esistevano infiniti modi per spendere meglio quei 30 milioni”.

PASSATO – “Nell’annata 2015/16 furono invece investiti 83 milioni per meteore come Kondogbia, Shaqiri, Jovetic, Felipe Melo ed Eder, a cui si sono sommati errori di valutazione come il mancato riscatto di Telles ad 8,5 milioni, che oggi vale più del doppio, considerando anche i 21 milioni spesi in seguito per Dalbert”.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button