Rambaudi: “Inter, questi giocatori hanno un limite. Cessioni? Debolezza”

Articolo di
30 Gennaio 2019, 09:10
Condividi questo articolo

Roberto Rambaudi, ospite di “Calcio & Mercato” su Rai 2, ha parlato delle difficoltà dell’Inter in questi giorni per le richieste di cessioni presentate in primis da Ivan Perisic. L’ex attaccante ritiene che la rosa nerazzurra abbia bisogno di una strigliata in tal senso.

MANO PESANTE«Credo che Antonio Conte sia l’uomo giusto al posto giusto per costruire subito una squadra vincente, con un’organizzazione anche a livello tattico. Conte si sa, fa il primo e il secondo anno alla stragrande, poi sul terzo ne possiamo parlare. Questa è una squadra dove devi inserire dei giocatori che fanno crescere quelli che ci sono, perché hanno un limite questi giocatori: arrivano fino a un certo punto, grande discontinuità. Allora devi trovare dei giocatori che hanno la capacità di vivere l’allenamento e di vivere le partite abituati a giocare per vincere. C’è un discorso prima degli allenatori, io credo: da dove deve ripartire l’Inter l’ha capito il presidente prendendo subito Giuseppe Marotta. Già questi messaggi che arrivano che i giocatori vogliono andare via è un messaggio di debolezza, la società dev’essere in grado come faceva la Juventus di decidere cosa vuole fare del giocatore, non il giocatore che dice di voler andare via e va ceduto perché c’è malumore».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




<!--//<![CDATA[ var m3_u = (location.protocol=='https:'?'https://servedby.publy.net/ajs.php':'http://servedby.publy.net/ajs.php'); var m3_r = Math.floor(Math.random()*99999999999); if (!document.MAX_used) document.MAX_used = ','; document.write (""); //]]>-->

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.