Bucciantini: “Derby rifugio perfetto per l’Inter. Nessun altro motivo per…”

Articolo di
17 marzo 2019, 18:18
Marco Bucciantini

Intervenuto ai microfoni di “Sky Sport”, il giornalista Marco Bucciantini ha parlato dell’Inter in vista derby in programma stasera a San Siro contro il Milan.

DERBY – Queste le parole del giornalista Marco Bucciantini sul derby Milan-Inter, in programma stasera a San Siro: «In Coppa era una squadra a cui mancavano punti di riferimento, mancavano veramente e realmente il nome e cognome, una squadra in cui c’era veramente molta gente fuori ruolo, inventata lì per lì e non ti inventi a quel livello europeo. Dopo l’Inter è la squadra che fa più possesso palla in Italia, dicono le statistiche. Spesso, ripeto, è una scelta degli avversari perché poi il primo per passaggio nel campionato è Brozovic e il terzo Skriniar, vuol dire che molti di questi passaggi sono in una zona di campo che non è pericolosa per gli avversari. Sono due squadre che sono molto simili, hanno una grande organizzazione difensiva, la cosa alla quale si aggrappano è proprio l’organizzazione difensiva. Il Milan ha trovato una certezza nel centravanti, l’Inter ha perso una certezza nel centravanti, però ha bisogno degli strappi. È una squadra che gioca di strappo e i giocatori di strappo come Nainggolan non ci sono, come Vecino va e viene di condizione. Io immagino una partita molto equilibrata e una partita che, ripeto, può dare molto all’Inter. Io che sia un rifugio perfetto. Io penso che una partita perfetta da giocare in questa settimana per l’Inter perché tanto non ci sono molti altri motivi per cavarsi fuori da questa situazione in cui è se non vincere un derby».

CASO ICARDI«Marotta ci deve spiegare cosa è la normalità perché questa situazione è tutto fuorché normale, è eccezionale, mai vista. Questa è stata una settimana in cui hai visto Ronaldo fare quello che ha fatto, Messi fare quello che ha fatto. È stata una settimana in cui i campioni a un certo punto della stagione hanno cambiato la stagione delle proprie squadre. Qui c’è un campione che invece non va, non c’è».

Inter-news.it - Google News Inter-news.it - New Now





ALTRE NOTIZIE