Pandini: “Coronavirus, pensavo peggio! Allenamenti? Inter gestisce tutto”

Articolo di
26 Marzo 2020, 22:18
Marta Pandini Inter Femminile
Condividi questo articolo

Pandini sembra aver affrontato questi giorni di isolamento a causa del Coronavirus in maniera positiva. La centrocampista di Inter Women ha riscoperto il rapporto con la famiglia, ma mancano il campo e l’Inter. Di seguito le sue dichiarazioni nell’intervista a “Inter Tv”

Come affrontare la quarantena per il Coronavirus

Marta Pandini racconta la sua quarantena: «Devo ammettere che pensavo fosse molto più difficile affrontare tutto questo. Tra il calcio e gli amici sono sempre in giro. Pensavo di non farcela, invece adesso, tra i miei fratelli e la famiglia, sono felice di essere a casa e non lontana. Abbiamo sempre molte cose da fare: ho riscoperto la mia famiglia e il rapporto con loro. Da una parte potrei ringraziare questo momento, ma dall’altra mi mancano i miei amici e la vita fuori. Programma allenamento? Oltre a chiamarci sempre per sapere come stiamo, ci stanno vicino col programma. Ci hanno fatto tutti i video per sapere come allenarci in casa. L’Inter ha adattato i diversi piani da seguire in base alle necessità».

Coronavirus e famiglia: dal compleanno agli hobby

Marta Pandini e il rapporto con Gloria Marinelli (qui la sua intervista): «Compleanno? Era in programma una bella festa. Ho subito pensato che avrei dovuto stare in casa, ma alla fine è stato ancora più bello. I miei fratelli mi hanno cucinato torte, mia madre le consegne, dato che era ancora possibile. Mi sento fortunata della mia famiglia. Il pregio di Gloria? E’ sincera, diretta. E’ vera e pura, perché quando una si mostra nei punti deboli e forti, ti dice tutto sempre problemi. Mi sento fortunata ad averla sempre accanto, posso fidarmi ciecamente. Devo dire che ho scoperto giochi in scatola che non pensavo neanche di avere. Gioco con i miei fratelli, facciamo anche puzzle. Cerco di studiare, anche se non riesco a farlo per tanto tempo. Guardo qualche puntata di qualche serie tv. Proprio stamattina stavo guardando un documentario, oppure ci inventiamo dei giochi. Cose stupide ma per passare il tempo insieme».

Promozione magica: percorso di crescita con l’Inter

Marta Pandini ripercorre le gioie con l’Inter: «Mi mancano il campo e le compagne. Un anno fa abbiamo vinto 6-0 contro l’Arezzo, conquistando la promozione in Serie A. E’ stata una festa incredibile, piena di emozioni, gioie e lacrime. Gioia durata per un bel po’ di giorni. Ancora oggi, riguardando le storie, tra un po’ piangevo. Quanto siete cambiate? La Serie A è completamente diversa. La squadra è praticamente nuova, quindi anche il legame tra le compagne e la fiducia è un percorso. Questa è una cosa che influenza. Quest’anno noi stiamo affrontando le partite, essendo vicine. E’ una fatica maggiore rispetto all’anno scorso, ma stiamo crescendo. Palleggi con la carta igienica? Non son capace. Magari con un’arancia (ride, ndr.). Il numero di maglia 18? Era semplicemente la prima volta che sono andata in Nazionale e mi avevano dato il 18. E’ un numero che è sempre rimasto lì. Non vorrei mai cambiarlo».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato

Google News News Nows Inter News App per Android GRATIS! Inter News App per iOs GRATIS!


tifointer






ALTRE NOTIZIE