Focus

Serie A – I promossi e i rimandati della tredicesima giornata

Serie A 2021-22, si è disputata la tredicesima giornata di campionato (QUI risultati e classifica). Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

Con i posticipi Verona-Empoli 2-1 e Torino-Udinese 2-1 di ieri sera si è chiusa la tredicesima giornata del campionato di Serie A. Cadono entrambe le capoliste Napoli e Milan e ne approfitta l’Inter, vittoriosa contro i partenopei, per avvicinarsi alla vetta. Bene anche Atalanta e Roma. Crolla la Lazio e permette a Fiorentina e Juventus di riavvicinarsi alla zona Europa. In coda buon colpo della Sampdoria che, con la vittoria di Salerno, si issa fuori dalla zona retrocessione e piccolo passo avanti del Cagliari grazie al buon punto strappato in casa del Sassuolo. Di seguito i promossi e i rimandati di questo turno.

SERIE A, TREDICESIMA GIORNATA: I PROMOSSI

INTER – È l’Inter la grande promossa di questo turno. I nerazzurri riescono finalmente a infrangere la maledizione dei big match sconfiggendo il Napoli in una partita di grande personalità, al netto di qualche sofferenza nel finale. La squadra di Simone Inzaghi sfrutta quindi al massimo il turno favorevole che ha visto anche la sconfitta del Milan e lancia un segnale al campionato: lo scudetto che campeggia sulle maglie nerazzurre non sarà ceduto facilmente.

FIORENTINA – Anche la Fiorentina merita senza dubbio elogi per quanto fatto in questo turno. La squadra di Vincenzo Italiano infligge al Milan la prima sconfitta stagionale in Serie A, fa un grande favore all’Inter e ottiene finalmente una vittoria di grande prestigio certificando il suo ottimo inizio di campionato. I gigliati sono al margine della zona Europa e se troveranno un po’ di continuità potranno sicuramente avanzare una seria candidatura a un posto nelle prossime coppe.

VENEZIA – Il Venezia è indubbiamente una delle grandi sorprese di questo avvio di Serie A. Forse in pochi avrebbero scommesso sui lagunari a inizio campionato, eppure la loro stagione è al momento di ottimo livello e la classifica li vede al momento ben al di sopra della zona salvezza. La vittoria di questo turno in casa del Bologna, la seconda consecutiva, certifica ulteriormente questo ottimo inizio. La Serie A è ancora lunga e la lezione del Benevento nella scorsa stagione dovrebbe essere di monito per tutti, ma in questo momento il Venezia merita senza dubbio tantissimi elogi per i risultati che sta ottenendo.

SERIE A, TREDICESIMA GIORNATA: I RIMANDATI

LAZIO – La Lazio di Maurizio Sarri fatica a trovare la continuità che servirebbe per poter avere qualche ambizione nel campionato di Serie A. La sfida contro la Juventus era particolarmente importante per il tecnico, mai troppo amato nella sua breve esperienza in bianconero, ma all’Olimpico è arrivata un’altra sconfitta che certifica l’inizio di Serie A in chiaroscuro per i biancocelesti. È noto che a Sarri serva tempo per poter ingranare, ma il post Inzaghi nella sponda biancoceleste della Capitale per il momento si sta rivelando forse più complicato del previsto.

SALERNITANA – La neopromossa campana in questo momento appare come la più debole della Serie A e l’ultimo posto in classifica ne è una chiara conseguenza. La sfida casalinga contro la Sampdoria era l’occasione da non fallire per ottenere preziosi punti salvezza, ma è arrivata la terza sconfitta consecutiva. Al prossimo turno la Salernitana sarà attesa dalla sfida contro un’altra squadra in cerca di punti, il Cagliari di Walter Mazzarri. Che si prospetta già come una sfida quasi da dentro o fuori.

NAPOLI – Doveva arrivare prima o poi la prima sconfitta per il Napoli di Luciano Spalletti, autore finora di un campionato straordinario. I partenopei cadono al Giuseppe Meazza contro l’Inter perdendo una ghiotta occasione per fare un salto di qualità. La sconfitta del Milan nell’anticipo, infatti, forniva al Napoli l’occasione per tornare in vetta solitaria nel campionato. Dal Meazza invece il Napoli torna con la sconfitta e la brutta eredità degli infortuni di Victor Osimhen e André Frank Zambo Anguissa. Sicuramente non un ritorno esaltante a Milano per Spalletti, alla prima da ex

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button