Focus

Sensi col contagocce: Conte ha una strategia. Verona-Inter l’occasione?

Stefano Sensi è il più grande rimpianto della storia recente dell’Inter. Dopo gli ultimi problemi muscolari, d’inizio stagione, Antonio Conte sta cercando di dosarlo al massimo per evitare ricadute. Verona-Inter potrebbe avere anche Sensi tra i suoi titolari

SFORTUNATO – Da quando è arrivato a Milano, Stefano Sensi ha giocato soltanto tredici gare dal primo minuto. Basterebbe questo dato per sintetizzare la mole di rimpianti e aspettative che circonda l’ex Sassuolo. Ma piangere sulle sue disgrazie non è ciò che intende fare Antonio Conte. Il tecnico nerazzurro sta cercando di reinserirlo con gradualità, senza forzare la mano.

TIMIDO SORRISO – Trentadue minuti contro il Cagliari, ventitre col Napoli e quarantacinque con lo Spezia. La strategia di Conte è piuttosto chiara e in Verona-Inter potrebbe arrivare la chance dal primo minuto per Sensi. L’ultima gara giocata da titolare dall’ex neroverde risale al 30 settembre (Benevento-Inter 2-5). Alcuni segnali positivi si son già visti nelle ultime uscite: i due rigori trasformati da Lukaku, contro Spezia e Napoli, sono stati propiziati proprio da Sensi. Un motivo in più per accennare un sorriso. Ma tempo al tempo: con Sensi, non si sa mai.

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Place this code where you want the "Below the article_Feed" widget to render:
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

 

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

 

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh