Vidal “dimentica” l’Inter, ma il Barcellona fa una figuraccia: altro KO

Articolo di
25 Gennaio 2020, 18:10
Condividi questo articolo

Vidal ormai è improbabile che vada all’Inter, visto che i nerazzurri stanno prendendo Eriksen. Il centrocampista è rimasto al Barcellona, ma oggi oltre a non essere partito titolare ha pure partecipato a una pesante sconfitta dei catalani.

IL NAUFRAGIO – Il Barcellona crolla al Mestalla e continua il suo periodo negativo in Liga. Vince 2-0 il Valencia, che sale a trentacinque punti quinto a -1 da Atlético Madrid e Siviglia, che devono ancora giocare. Quique Setién, subentrato a Ernesto Valverde dopo il KO in Supercoppa contro i colchoneros, lascia Arturo Vidal in panchina, dopo aver fatto intendere di puntare sul cileno smorzando così l’interesse dell’Inter. Il primo tempo si conclude sullo 0-0, ma dopo undici minuti Gerard Piqué commette fallo su José Luis Gayà: calcio di rigore che Maxi Gomez si fa parare da Marc-André ter Stegen. Al 48′ la pressione dei padroni di casa si concretizza, con un tiro proprio di Maxi Gomez deviato nella sua porta da Jordi Alba. A questo punto Setién manda dentro Vidal, al posto di Arthur, ma per il Barcellona è notte fonda. Il Valencia raddoppia al 77′, ancora con Maxi Gomez che riceve palla al limite sul centro-sinistra, si porta il pallone col destro e la piazza nel palo lontano. Per Vidal ormai l’Inter è da considerarsi il passato, ma per lui la Liga si complica: il Real Madrid può andare a +3.




© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE




Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.