Mondo Inter

Sconcerti: «Prenderei ancora Allegri per vincere e non Inzaghi! Perisic…»

L’Inter e la Juventus si sono sfidate per la quarta volta in stagione nella finalissima di Coppa Italia che ha visto trionfare i nerazzurri. Mario Sconcerti, intervenuto sulle frequenze di TMW Radio -, dice la sua sulle polemiche arbitrali, sulle prestazioni di entrambe le squadre e sui due allenatori

FISSAZIONE – Inter e Juventus si sono sfidate in finale di Coppa Italia danda il là, come sempre, a numerose polemiche arbitrali. Mario Sconcerti non ci sta: «Questa fissazione di parlare di episodi non è propria del calcio ma è propria del calcio italiano. Da noi qualsiasi contatto può essere rigore ed è argomento di discussione. Se tu li vuoi vedere i rigori ne trovi dieci a partita, il contatto c’è si sta giocando a calcio. Per quanto riguarda la Juventus penso abbia finito un ciclo e ha bisogno di essere rifondata. Ieri secondo me ha avuto sfortuna perché fino al rigore meritava di vincere».

SFORTUNA MERITATA – Sconcerti prosegue parlando della prova offerta dalle due squadre: «L’Inter è stata davvero troppo tempo senza tirare in porta. Poi questa sfortuna diventa una sfortuna che meriti perché non hai il piacere di giocare che per esempio hanno i nerazzurri. Ricordiamoci che la Juventus ha fatto qualcosa di anormale vincendo nove campionati e questo momento doveva arrivare ed è giusto che sia arrivato. La partita di ieri poi è stata decisa da Perisic. Il croato ha sempre giocato così ma spesso era discontinuo, ora sembra aver trovato anche la continuità».

PRONTEZZA – Il discorso scivola poi sul perché l’Inter è finita dietro al Milan: «Secondo me è mancata un po’ la prontezza mentale. Dopo il derby e l’eliminazione della Champions League c’è stata un po’ una crisi. In quel momento penso che i nerazzurri abbiano capito che c’era bisogno nuovamente di crederci per vincere. Il campionato è stato perso in quel periodo. Non c’è da meravigliarsi se vincesse lo scudetto. I nerazzurri sono una squadra completa a differenza del Milan che ha saputo superare se stesso ed è stato allenato benissimo».

CONFERMA – Chiosa finale su Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi: «Se prenderei ancora Allegri per vincere e non Inzaghi? Sì io continuo a credere in questa cosa. Devo essere sincero: non mi è molto piaciuto questo anno perché penso che lui credesse di riuscire subito a rimettere in carreggiata la Juventus. Ho visto un Allegri più glaciale, comunque va collocato nel periodo e nella squadra, noi parliamo della Juventus come una grandissima squadra ma credo che senza Vlahovic avrebbe avuto una grandissima difficoltà ad arrivare in Champions League».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button
Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Adblocker rilevato! Per cortesia leggi questo messaggio

Il sistema ha rilevato che stai usando AdBlock Plus un altro sistema adblocking

Noi non usiamo popup, flash, audio in autoplay o altri tipi di pubblicità invadenti e fastidiose

La pubblicità è l\'unico modo che abbiamo per reperire i fondi necessari al mantenimento delle infrastrutture e della redazione.

Per favore aggiungi www.inter-news.it alla whitelist del tuo sistema AdBlock.

Refresh