Longhi: “Inter-Slavia Praga, 2 differenze. Brozovic-Lukaku? Fatto insolito”

Articolo di
19 Settembre 2019, 12:45
Condividi questo articolo

Intervistato sulle frequenze di “Radio Sportiva” nel corso della trasmissione “Microfono Aperto”, Bruno Longhi, ha parlato della partita di Champions League, Inter-Slavia Praga, della lite tra Marcelo Brozovic e Romelu Lukaku e non solo

INTER-SLAVIA PRAGA – Queste le parole di Bruno Longhi partendo dal pareggio in Inter-Slavia Praga, prima giornata del gruppo F di Champions League e sottolineando la differenza nel ritmo e quella nella condizione fisica tra le due squadre: «Si è vista la netta differenza tra una squadra che ha nove partite nelle gambe e una che ne ha molte meno. La differenza nel ritmo e nella condizione fisica era evidente. Tutti abbiamo sottovalutato i cechi pensando che l’Inter fosse ad un livello superiore».

CONDIZIONE FISICA DIFFERENTE«Non possiamo pensare di iniziare il campionato a luglio come fanno nell’est Europa, sappiamo già ad inizio stagione che dobbiamo pagare uno scotto sotto il punto di vista fisico. Lo paga anche la Nazionale».

LITE BROZOVIC-LUKAKU«Il fatto insolito è che certe cose siano state riportate dai giornali. Il battibecco o il tentato corpo a corpo ci possono stare quando le cose non vanno bene, ma di solito non escono all’esterno. L’Inter deve capire chi sia la gola profonda».

LUKAKU«Sono rimasto abbastanza deluso dal suo inizio di stagione, mi è stato detto che è al 60% della condizione. Lo vedo ancora molto fermo, non riesce ancora a dare quello che gli chiede Conte, ma se una potenza come Suning l’ha preso significa che avrà valutato ogni situazione».


Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE