Godin: “Inter? Conte voleva da me un’altra cosa. Nainggolan-Cagliari…”

Articolo di
1 Ottobre 2020, 00:28
Diego Godin Cagliari Diego Godin Cagliari
Condividi questo articolo

Godin ha parlato anche a Sky Sport a margine della conferenza stampa di presentazione da nuovo giocatore del Cagliari (vedi articolo). Il difensore uruguayano, all’Inter nella scorsa stagione, spiega (senza fare polemica) cosa non è andato per il verso giusto con Conte e si augura di riavere Nainggolan come compagno di squadra.

PURTROPPO NON HA FUNZIONATODiego Godin, ora al Cagliari, spiega le difficoltà della scorsa stagione all’Inter: «Io sono arrivato, ovviamente come dicevo sempre, da un’altra forma di giocare per tanti anni, tanto con il Villarreal e l’Atlético Madrid. Il mister (Antonio Conte, ndr) voleva un’altra cosa, gioca un calcio diverso da quello che giocavo io. Anche la difesa a tre, per quello che chiedeva il mister tatticamente, e per quello che dovevo fare fisicamente anche: è totalmente diversa la fatica che dovevo fare a tre facendo da esterno, rispetto a quattro come giocavo in Nazionale o in Spagna. Questa è la verità, ma mi sono messo a disposizione del mister. Ho lavorato, ho trovato una posizione e un posto nella squadra. Siamo arrivati secondi, siamo arrivati in finale di coppa e penso che ho fatto abbastanza bene».

PASSAGGIO DI MAGLIA – Godin spiega come ha optato per il Cagliari: «È stata una scelta bellissima. Ho parlato con il presidente, con tanti compagni che c’erano qua. Anche con Nahitan Nandez, che me lo chiedeva tutti i giorni. A fine stagione con l’Inter sono stato bene, ho trovato posto, siamo arrivati secondi in campionato e arrivati in finale: mi hanno chiamato in tanti. Radja Nainggolan? È un grandissimo giocatore. Voi sapete che qua lo vogliono sempre, è un idolo del club».



Seguici e scarica le nostre APP per restare sempre aggiornato



tifointer





ALTRE NOTIZIE