Interviste

Inzaghi: «Meritavamo di più. Barella e Dzeko? Acciacchi da valutare»

Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di DAZN pochi minuti dopo il fischio finale di Milan-Inter, posticipo della dodicesima giornata del campionato di Serie A.

IL BICCHIERE MEZZO VUOTO – Inzaghi vede il bicchiere mezzo vuoto: «Mezzo vuoto. Un derby che abbiamo creato tantissime situazioni e abbiamo sbagliato un rigore. Per le occasioni meritavamo di più. Abbiamo affrontato un’ottima squadra in testa con merito. Noi siamo in ritardo, ma c’è tempo, con queste prestazioni sale la convinzione. Quello che dobbiamo fare è recuperare forze ed energie. Abbiamo chiuso questo ciclo con qualche acciacco. Ma abbiamo pareggiato con Juventus e Milan e avremmo meritato di vincere e vincendo 4 partite. Milan e Napoli hanno un ritmo incredibile, ma siamo lì, c’è tempo e margine. Vogliamo andare avanti. Avremmo voluto regalare la vittoria ai nostri tifosi e ai punti avremmo meritato. Si è visto un derby ad altissimi ritmi. Forse entrambe le squadre hanno tecnicamente la capacità di giocarlo meglio, ma andiamo avanti».

IL RIGORE – Inzaghi parla dei rigori: «I nostri rigoristi sono Lautaro e Calhanoglu, poi abbiamo calciato anche su Perisic. Sul primo ha preso la palla Calhanoglu, il secondo Lautaro. Abbiamo pareggiato con Atalanta e Milan e con quei due rigori avremmo dei punti in più molto importanti».

LA PRESTAZIONE DI CALHANOGLU – Inzaghi parla della prestazione di Calhanoglu: «I rigoristi penso sono lui e Lautaro. Dipende dalle sensazioni e sappiamo come funziona. Calhanoglu stasera ha fatto un’ottima partita, l’aveva fatta anche contro l’Udinese. Ho dei centrocampisti e giocando ogni tre giorni devo fare delle scelte. Lasciar fuori Sensi, Gagliardini, Vidal e Sensi non è semplice. Ogni volta devo scegliere e ho sempre dei grandissimi dubbi».

LA PARTITA – Inzaghi parla di come è stata gestita la partita: «Secondo me abbiamo fatto i primi 20 minuti senza approcciare bene. Poi abbiamo cominciato a tenere palla. Il Milan è tecnico, devi comandare la partita, fa della mobilità la sua arma. Devi stancarli e farli correre. Secondo me a parte i primi e gli ultimi minuti e abbiamo sofferto abbiamo comandato a lunghi tratti e per quello creato avremmo meritato di più».

GLI INFORTUNI – Inzaghi parla delle condizioni di alcuni giocatori usciti infortunati: «Barella ha avuto un affaticamento e chiesto il cambio, valuteremo. Alla fine del primo tempo avevo problemi con Dzeko e Bastoni. Poi Dzeko avevo deciso di sostituirlo e l’ho tenuto dentro. E’ normale che giocando con questi ritmi si possano creare situazioni del genere. Speriamo siano cose di poco conto».

I NAZIONALI – Inzaghi parla dei giocatori che andranno in nazionale: «E’ una soddisfazione per i giocatori andare con le proprie nazionali. Dovremo fare delle valutazioni su questi giocatori affaticati»

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale
Back to top button