Interviste

Conte: “7 partite in 20 giorni anomalia! A giugno non sapevo alcune cose”

Conte ha parlato ai microfoni di “Sky Sport” al termine di Brescia-Inter, sfida valida per la decima giornata di Serie e vinta dai nerazzurri per 1-2. Di seguito le dichiarazioni del tecnico nerazzurro, che manda più di un messaggio alla società e non solo 

ANOMALIA Antonio Conte parla così al termine di BresciaInter: «Secondo me diventa difficile oggi parlare della partita, questa è la quarta partita in 9 giorni. Prendiamoci i 3 punti, potete dire di tutto. Giocato bene o male, non mi interessa. I giocatori hanno fatto tantissima fatica, si è fatto qualcosa di straordinario e va bene così. Qualsiasi situazione oggi va bene, c’è poco da dire ai ragazzi. Bisogna solo ringraziarli per lo spirito messo. Ora bisogna recuperare, visto che sabato c’è il Bologna e poi il Borussia Dortmund. Sette partite in venti giorni sono un’anomalia, non ho visto altre squadre farlo. Mi è sembrato molto molto strano».

SFORZO DEL GRUPPO – Conte parla dello sforzo di tutta la squadra: «Certe partite bisogna vincerle con la sofferenza. Sono partite dove purtroppo soffri per tanti motivi. La squadra di casa spinge per capovolgere il risultato e devi essere bravo a soffrire. Devi reggere botta, anche se sfido chiunque a giocare quattro partite in nove giorni e vincere su un campo difficile come. Ho ringraziato i ragazzi, è inevitabile che mi piacerebbe avere anche più tempo a disposizione per preparare. Complimenti al Brescia perché Eugenio Corini sta facendo benissimo, gli auguro il meglio perché è un bravissimo ragazzo».

FRECCIATINA – Il tecnico torna poi allo sfogo post Parma, con qualche frecciatina alla società: «Se Beppe Marotta mi ha rasserenato? Non è questione di rasserenare perché io non devo essere rasserenato. Bisogna fare tesoro di quello ti può capitare. Sono quattro mesi che sono all’Inter e ho iniziato a capire tutto quello che c’è dentro. Cose che a giugno non sapevo. Quindi dobbiamo cercare di migliorare evitando questo tipo di situazioni. Siamo in testa e abbiamo 25 punti, la macchina la stiamo portando al massimo dei giri».

NO ILLUSIONI -E sulla classifica, Conte esorta tutti a non illudersi: «Quando entri dentro una nuova situazione, se non entri dentro come fai a sapere cosa trovi a livello di rosa, di calciatori e di tutto. Si può sempre pensare delle cose, poi trovarne e vederne altre. Dovremo essere bravi a migliorare alcune cose perché onestamente la classifica è lì ma non ci deve far chiudere gli occhi e far dire che è tutto ok. Dobbiamo capire che si può migliorare se si vuole fare qualcosa di importante in futuro. Sono vittorie molto sofferte dove la macchina sta andando al massimo dei giri. Merito dei ragazzi e del gruppo che fa cose oltre le aspettative».

PRESA DI COSCIENZA – Per finire, un commento sugli attaccanti: «I due attaccanti si devono muovere l’uno in funzione dell’altro. Uno entra in area, l’altro deve creare lo spazio. Romelu Lukaku e Lautaro Martinez si trovano bene, sicuramente possono ancora migliorare. Sono due calciatori che lavorano tanto per la squadra, è importante avere un’alternativa. L’abbiamo trovata in Sebastiano Esposito, ha solo 17 anni ma è un buon prospetto. Andiamo avanti. Lautaro e Romelu han giocato tutte le partite. Queste sono situazioni in cui rischi che qualcuno si faccia male per affaticamento e se succede diventa problematico. Quando ho detto di essere preoccupato, l’ho detto a ragione. Chiunque lo sarebbe, non sto raccontando bugie dicendo che giocano sempre gli stessi. Fa parte di una presa di coscienza da parte mia dell’ambiente e della situazione per cercare di dare delle indicazioni perché tante situazioni non le conoscevo».

© Inter-News.it - Il presente contenuto è riproducibile solo in parte, non integralmente, inserendo la citazione della fonte (Inter-News.it) e il link al contenuto originale

Articoli correlati

Back to top button

Rilevato Ad Block

Inter-News offre un servizio gratuito ai suoi lettori, a cui non chiediamo nulla, e si regge solo sulla raccolta pubblicitaria. Se usi un Ad Blocker ci impedisci di reperire i fondi necessari al mantenimento della struttura e al pagamento della redazione. Per cortesia, se ti piace Inter-News, disabilita il tuo Ad Blocker per questo sito. Grazie e buona lettura.